Una mini “isola di Plastica” al largo della Corsica

Tonnellate di rifiuti, trasportate dalle correnti, formano un’isola di diverse decine di chilometri tra la Corsica e l’isola d’Elba. Sembra si tratti di fenomeno ciclico. 

Le immagini che hanno avuto davanti gli occhi i ricercatori dell’Ifremer sino sorprendenti quanto inquietanti. Sembra che in passato e nello stesso tratto di mare l’isola di plastica sia già apparsa. Si tratta di un gioco di correnti che ciclicamente porterebbe i rifiuti galleggianti nello stesso luogo. Ma la vera catastrofe non è dove o come ma quanta plastica c’è in mare. Come visto negli articoli della settimana sono diversi i capodogli morti in Sicilia che avevano ingerito plastica.

Questa piccola isola è destinata a scomparire nel giro di qualche settimana, l’isola, non la PLASTICA.

 

.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *