Un Mare di Cultura

Il Giornale dei MARINAI NewsUn Mare di Cultura
0
(0)

Subacquea e archeologia, la sfida campana per un turismo sostenibile.
Un viaggio di 5 giorni attraverso le aree marine protette della Campania, alla scoperta del meraviglioso mondo sommerso. Martedì il tour è sbarcato in penisola Sorrentina.

Più di 20 diving, migliaia di immersioni e visite nei fondali delle aree marine protette campane. È partita la sfida per rilanciare un settore in crescita. Da lunedì è iniziato il press tour di “Un mare di cultura”. Le Aree marine protette della Campania insieme per la promozione del turismo subacqueo e archeologico. Un turismo sostenibile, ecocompatibile, che concilia la tutela con la fruizione di siti meravigliosi ma non sempre conosciuti perché sommersi. Si va dal porto romano di Santa Maria di Castellabate, alle ville marittime e alla biodiversità di Punta Campanella e della penisola sorrentina, dai resti archeologici di Baia e Gaiola al porto romano di Ischia. Da lunedì scorso è partito il primo press tour, finanziato dalla Regione Campania, che vede coinvolti giornalisti specializzati di testate nazionali ed estere in questo breve viaggio di 5 giorni via mare con soste a terra per incontri con le realtà locali. Martedì si e’ fatto tappa a Marina di Cassano in penisola sorrentina. La carovana è giunta a Piano di Sorrento a bordo di ” Scorfanella”, la nuovissima imbarcazione dell’area marina protetta di Punta Campanella, realizzata dai fratelli Aprea nei cantieri di Castellammare di Stabia. Lunga 15 metri, ha motori a bassa emissioni ed è priva di barriere architettoniche. Dal 2018 potrà trasportare 50 visitatori al giorno in escursioni marine attraverso il parco.
Il folto gruppo di giornalisti è stato accolto con i saluti del Presidente dell’area Marina Protetta di Punta Campanella, Michele Giustiniani, del sindaco di Piano di Sorrento, Luigi Iaccarino e dell’assessore all’ambiente del comune di Massa Lubrense, Sonia Bernardo. Poi l’ incontro con due sub rinomati del luogo, i coniugi Enrico e Rosaria Gargiulo, pionieri delle immersioni sorrentine e in passato campioni mondiali di fotografia subacquea. Tanti gli aneddoti e i racconti sulla subacquea in penisola, sulla scoperta delle meraviglie sommerse, dei colori e delle forme che si possono vedere soltanto sott’acqua. Il professore Sandulli dell’Università Parthenope di Napoli ha invece illustrato le caratteristiche e le peculiarità della ricca biodiversità presente nel Parco Marino di Punta Campanella. L’incontro si è svolto all’antico Bagno Nettuno ed è stato moderato dal giornalista Antonino Siniscalchi, corrispondente de “Il Mattino”. Al termine, cooking show con i piatti, a base di pesce locale, dello chef Alfonso Russo.

” L’obiettivo di questa iniziativa, finanziata dalla Regione Campania, e’ quello di incrementare il turismo subacqueo nelle aree protette dei nostri territori- spiega il Direttore del Parco Marino di Punta Campanella e del Regno di Nettuno a Ischia e Procida, Antonino Miccio- Si tratta di un settore in crescita e strategico perché concilia la tutela e la fruizione, un turismo sostenibile ed ecocompatibile che va promosso e incentivato. Abbiamo dei siti meravigliosi, ma sono nascosti perche sommersi. Dobbiamo portarli in “superficie” e farli conoscere e apprezzare al grande pubblico”. Dopo la tappa in penisola sorrentina il tour e’ ripartito in direzione Ischia e proseguirà attraverso l’Amp Regno di Nettuno e i parchi sommersi di Baia e Gaiola.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto