Lo staff dell’AMP Egadi presente a Civitavecchia al Corso di formazione d’eccellenza di Tutela Ambientale e Anti-inquinamento.


Corso antinquinamento Guardia Costiera-2 Si è svolto dal 17 al 21 novembre, presso il Centro Storico Culturale delle Capitanerie di Porto, al Forte Michelangelo di Civitavecchia, il “Corso di formazione d’eccellenza per il controllo e la lotta all’inquinamento marino da idrocarburi e da altre sostanze pericolose”, promosso dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e organizzato dalla Società Castalia. Il corso, con partecipanti provenienti da tutta Italia, era destinato agli Ufficiali delle Capitanerie di Porto operanti nel settore ambiente, al personale dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e allo staff delle Aree marine protette che hanno in dotazione un battello anti-inquinamento. L’Area Marina Protetta Isole Egadi era quella maggiormente rappresentata, con 3 unità dell’equipaggio del mezzo “spazzamare” in dotazione. Tutti i costi di partecipazione sono stati sostenuti dagli organizzatori, senza oneri per l’AMP Egadi.


Tutela Ambientale e Anti-inquinamento: I moduli didattici hanno abbracciato l’evoluzione delle normative nazionali e delle convenzioni internazionali in tema di protezione ambientale, ed in particolare dell’ecosistema marino, oltre che gli aspetti più squisitamente tecnici, con lo studio delle più avanzate soluzioni oggi disponibili per contenere ed eliminare gli inquinanti marini.
Sono anche stati discussi alcuni casi di strettissima attualità, legati all’inquinamento atmosferico, alle navi da crociera e all’inquinamento marino causato da idrocarburi.
“Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato il Presidente dell’AMP e Sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto – della considerazione accordataci dal Ministero Ambiente, che ha accolto al corso lo staff dell’AMP, fornendoci un altro tassello importante nella formazione del nostro personale. Ora cercheremo di mettere a frutto quanto imparato, per garantire una sempre maggiore tutela all’ambiente marino delle Egadi.”

Replica

Please enter your comment!
Please enter your name here