I segreti “nascosti” dei trasformisti degli oceani

Il Giornale dei MARINAI Biologia marinaI segreti “nascosti” dei trasformisti degli oceani
0
(0)

I cefalopodi, polpi seppie e calamari, sono in grado di mimetizzarsi rapidamente. Simulano gli ambienti circostanti diventando praticamente invisibili.

Molti animali hanno la capacità di camuffarsi, tra questi il premio della “trasformazione” più fantasiosa va assegnata senza dubbio ai cefalopodi, i veri trasformisti degli oceani. Soprattutto quando c’è da rendersi invisibili.

I cefalopodi, molluschi marini con lunghi tentacoli e movimenti propulsivi sono senz’altro tra gli invertebrati più intelligenti, in grado di vedere, toccare e se serve “scomparire“. E’ sorprendente vedere come possano “cambiare pelle” in men che non si dica. Il tessuto cutaneo è rivestito di migliaia di organi chiamati cromatofori circondati da tessuto muscolare. Tali cromatofori contengono pigmenti colorati che vanno dal rosso al giallo, dal nero all’arancione. I movimenti dei muscoli permettono all’animale di cambiare colore sotto i nostri occhi. Inoltre, le cellule che riflettono la luce conosciute come iridofore permettono all’animale di mimetizzarsi letteralmente con l’ambiente circostante.
Tuttavia la possibilità di cambiare colore è soltanto una delle tanti armi nascoste dei cefalopodi. Questi animali possono alterare anche la forma del proprio corpo in brevissimo tempo, cosi possono nascondersi tra i piccoli anfratti rocciosi per scongiurare ogni pericolo. Sono gli unici animali in grado di cambiare colore della pelle in pochi secondi. Un team di ingegneri è all’opera per cercare di imitare l’attività dei cefalopodi con materiale sintetico. I cefalopodi vivono in tutti i mari a qualsiasi livello di profondità. Naturalmente sono più attive e rapide nel camuffarsi le specie che vivono in ambienti poco profondi. Riescono a confondersi perfettamente con l’ambiente.
Quando cambiare colore non è sufficiente per scappare ai predatori, le seppie possono anche posizionarsi in maniera da rendersi invisibili ai predatori. Si sistemano nel miglior modo possibile per  non farsi trovare.

Mimetismo dei polpi

Ed ecco invece come un Polpo dagli anelli riesce ad espandere il proprio corpo per sembrare più grande. In questa maniera spaventa il predatore dicendogli: Stai attendo che posso diventare più grande di te!

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Il granchio fantasma – Ocypode cursor
4 (2) Il granchio fantasma – Ocypode cursor è un piccolo granchio delle dimensioni massime
idrofono Monitoraggio acustico dei mammiferi marini
4 (1) I mammiferi marini, in particolare i membri dei due ordini Pinnipedi (foche) e
delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (6) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino