• Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:News
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura
  • Ultima modifica dell'articolo:10 Dicembre 2021

I pinguini si scambiano di posto con tempi regolari. Ed aumentano la temperatura corporea.

Nel cuore dell’inverno australe, dove le rigide temperature non facilitano la vita degli animali, i pinguini imperatore danno alla luce i loro piccoli, che escono dalle loro uova dopo essere stati covati dal calore corporeo del papa’, mentre la madre era a far “provviste” di cibo.

In formazione “Testuggine”

Per poter resistere a temperature estreme, fino a -50° C e venti che possono superare anche i 200 Km/h i pinguini si scaldano formando dei gruppi che ricordano le formazioni a testuggine della fanteria romana. Queste formazioni hanno intrigato un team di ricercatori dell’Università di Strasburgo i quali sono riusciti in laboratorio a ricreare il traffico creato dalle popolazioni di pinguini imperatore, riuscendo a produrre un modello matematico che simula queste strane “onde” che fanno i pinguini.

Tra la popolazione di pinguini si scopre che il modello ottimale per mantenere alta la temperatura corporea è di stare ad una distanza di 2 cm l’un l’altro, uno spessore che è circa il doppio dello strato di piumaggio degli uccelli.

A quanto pare in questa maniera i pinguini sono in grado di trasferire il calore al vicino, mantenendo stabile la propria temperatura. Il movimento ondulario puo’ partire dal centro del gruppo o dalla periferia, cio’ che è certo che queste onde servono da termoregolatori per questi uccelli.

 Il video delle onde dei pinguini

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento