Tiny, il cane marinaio naufrago su di un tronco galleggiante

cane_tronco Tiny, il cane marinaio naufrago su di un tronco galleggiante
Tiny, il cane marinaio

Tempo fa avevamo parlato in un post dei sette animali che non immaginereste mai di incontrare in mare (clicca per vedere l’articolo), oggi alla nostra lista possiamo aggiungere Tiny, il cane marinaio salvato dal Sottotenente della Marina Neozelandese Anthony Norris.

Durante un esercitazione al largo di Auckland il sottotenente Norris nota un tronco galleggiante sul mare, sul tronco un piccolo cagnolino chiedeva di essere salvato. La richiesta di Norris fu esplicita: “Signore: chiedo il permesso di salvare il cane aggrappato ad un tronco che sta galleggiando sull’oceano” . Il superiore dette subito risposta affermativa e  il soldato cominciò le manovre di salvataggio in mare.

article-0-1EBB866500000578-73_634x603 Tiny, il cane marinaio naufrago su di un tronco galleggiante

Molto probabilmente il povero cagnolino si è ritrovato a lottare tra la vita e la morte dopo le violente alluvioni che hanno colpito la costa neozelandese nelle scorse settimane. L’istinto di sopravvivenza ha portato il cane ad aggrapparsi al tronco e a non abbandonarlo. Non si sa quanto tempo il cane abbia passato galleggiando sul tronco, sta il fatto che dopo essere stato salvato dal Soldato Norris, il cane ha potuto riabbracciare il suo padrone grazie alla targhetta riconoscitiva al collo.

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui