Una barca da pesca è stata affondata a colpi di martello nel porto di Taranto.

Una lite tra padre e figlio è culminata con l’affondamento della barca da pesca del padre. Il figlio, un giovane di 23 anni dopo una violenta lite verbale ha preso un martello ed ha cominciato a colpire la chiglia della barca ormeggiata nel molo di via Cariati, dove sostano tutte le paranze della flotta da pesca tarantina. La barca è colata a picco rapidamente e si è subito adagiata sul fondale. Sono stati i sommozzatori dei vigili del fuoco ad individuarla e ad indicare il luogo esatto ad una gru che è riuscita a riportarla a terra.

 

Replica

Please enter your comment!
Please enter your name here