squali protezione
squali protezione


Era l’unico modo per arrestare gli attacchi?

squalo-bianco-surf-surfisti-spiaggia-antisqualo In Australia ritorna la paura...e i pescatori sono liberi di uccidere!!!
squali e surfisti condividono lo stesso “terreno di caccia”

Da oggi i pescatori professionisti ed i pescasportivi hanno un passe-par-tout per catturare ed uccidere gli squali in Australia. Il governo di Sidney ha preso questa decisione dopo gli attacchi mortali  di squali ai surfisti degli ultimi mesi. LA decisione è stata presa per tutelare i bagnanti ed il turismo in generale. Le spiaggie sono piene da gennaio ad aprile -spiegano i funzionari di stato- e le morti causate da attacchi di squalo aumentano esponenzialmente con l’arrivo dell’estate. Saranno potenziate le reti per la cattura degli squali a circa mezzo miglio dalla costa, ma i pescatori potranno catturare gli squali che nuotano nelle acque piu’ prossime alle spiagge.

La difesa della vità umana è una prioprità, senza dubbio, ma ad oggi sono stati messi a punto diversi sistemi per catturare gli squali e riportarli al largo. L’Australia è stato il primo continente ad adottare questo sistema, ma ora fa marcia indietro. Adesso da il via libera ai pescatori per  catturare  ed uccidere questi animali.

sp_b4b4b45a1a31a860aa989fb2125d066a In Australia ritorna la paura...e i pescatori sono liberi di uccidere!!!
Una rete anti-squalo per la protezione dei bagnanti

La paura atavica dell’uomo verso questi animali porta a scontrarci ogni giorno con pensieri e filosofie diverse, ma è anche vero che questi attacchi aumentano in corrispendanza della popolarità degli sport acquatici.

Fino ad adesso i sistemi di reti lungo la costa sembravano aver funzionato.

Allora perchè non insistere sugli strumenti già adottati e rafforzare le difese?

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui