Squali in via di estinzione trovati nel cibo per cani e gatti

Squali nel cibo per cani

Fatta la legge trovato l’inganno. Diversi marchi di pet food utilizzano carne di squalo per la produzione di crocchette o cibo in scatola per cani e gatti. La specie ittica non é specificata negli ingredienti e la si ritrova sotto il nome di “Ocean fish

Uno studio  portato avanti da Ben Wainwright e Ian French dell’Università di Singapore, ha dimostrato come nelle scatolette per cani e gatti si trovino specie vulnerabili o addirittura in via d’estinzione. Si tratta in particolare di squali come ad esempio lo squalo seta (Carcharhinus falciformis).

Lo squalo seta (Carcharhinus falciformis), elencato come “vulnerabile”, é una delle specie più frequentemente identificate negli alimenti per animali analizzati.

L’ingrediente designato sotto il nome di “ocean fish” non è altro che carne di squalo.

Grazie ad analisi genetiche gli scienziati hanno ottenuto dei risultati che proprio non si aspettavano. Su 144 prodotti testati di 16 marchi differenti, circa un terzo conteneva carne di squalo.

In particolare squalo seta, verdesche e squali pinna bianca di barriera. Sono stati identificati anche prodotti contenenti DNA di squalo toro e verdesche.

Gli autori suggeriscono che la carne potrebbe essere prelevata da carcasse di squali che verrebbero scartate dopo la rimozione delle preziose pinne.

Il dottor Andrew Griffiths, un ecologo dell’Università di Exeter, ha affermato che nel suo ultimo lavoro ha scoperto carne di squalo martello nei banconi di fish&chips inglesi.

Per gli alimenti per animali domestici, ha affermato, la mancanza di norme sull’etichettatura specifica significa che un’ampia varietà di specie vulnerabili possa essere inclusa legalmente. “Non ci sono regole specifiche “, ha detto Griffiths. “Potreste trovare inconsapevolmente qualsiasi pesce.”

Oltre al redditizio commercio di pinne di squalo, la carne di squalo ha generalmente un valore piuttosto basso, ha detto Griffiths, e potrebbe essere una fonte di proteine ​​a basso costo. 

Tags :

Share :

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

1 commento su “Squali in via di estinzione trovati nel cibo per cani e gatti”

  1. grazie per le puntuali notizie anche se bisognerebbe attivarsi affinché coloro che utilizzano specie a rischio di estinzione vengano adeguatamente sanzionati e messi al bando del commercio a livello mondiale

    Rispondi

Lascia un commento

Ultimi articoli

Le schede degli organismi marini