Sculture salva-pesci

Opere d’arte come dissuasori per la pesca a strascico

Il progetto Casa dei Pesci è nato in Toscana, per opera di un pescatore, Paolo Fanciulli, che ha a cuore la salvaguardia e la valorizzazione delmare.Dall’Argentario e Punta Ala, blocchi di marmo scolpiti serviranno anche da area di nursery.

Ieri (11 maggio), 4 sculture di Emily Young, Giorgio Butini, Massimo Catalani e Massimo Lippi sono state collocate nelle acque di Talamone.

“Attraverso l’arte, spiegano i promotori del progetto, si vuole attrarre l’attenzione del cittadino e del turista sul valore del bene comune ambientale e della sua protezione, fino a creare, grazie alla Fondazione Grosseto Cultura, dei percorsi a terra, di accompagnamento e testimonianza, che conducano a valorizzare il mare protetto della Maremma.”

Al momento stai visualizzando Sculture salva-pesci
  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:EVENTI
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:1 minuti di lettura
  • Ultima modifica dell'articolo:20 Febbraio 2020

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento