Il Giornale dei MARINAI News Scoperti 4 vulcani sottomarini in Australia

Scoperti 4 vulcani sottomarini in Australia

vulcano sottomarino
0
(0)

Scoperti 4 vulcani sottomarini in Australia

Scienziati marini alla ricerca di larve di aragosta al largo di Sydney hanno scoperto inaspettatamente un gruppo di quattro giganteschi vulcani estinti, risalenti a circa 50 milioni di anni fa.

vulcano sottomarinoSono stati individuati a circa 250 km al largo della costa e a 5000 metri di profondità, grazie alla mappatura sonar del fondo marino dalla nave australiana di ricerca oceanica Investigator – ha spiegato alla radio nazionale Abc, al ritorno a Sydney, il biologo marino Iain Suthers dell’University of New South Wales, che guidava la spedizione. Questa comprendeva 28 scienziati di cinque università australiane, una canadese e una neozelandese.

I quattro vulcani sono caldere, ampie cavità circolari che si formano dopo un’imponente eruzione quando il terreno circostante sprofonda. L’insieme si estende lungo un’area di 20 km per sei e il vulcano maggiore, che innalza di 700 metri dal fondo marino, ha un diametro di 1500 metri attorno al cratere. “Siamo rimasti a bocca aperta. Cercavamo i terreni di riproduzione delle aragoste e sullo schermo sono comparsi questi incredibili vulcani, come un’immagine dalla copertina di un libro di testo di geologia”, ha detto Suthers. Gli scienziati ritengono che i vulcani siano stati creati da una serie di movimenti delle placche geologiche che hanno distaccato l’Australia dalla Nuova Zelanda. “Ci dicono parte della storia di come la Nuova Zelanda e l’Australia si sono separate attorno a 40-80 milioni di anni fa”, ha detto Suthers. “Ora aiuteranno gli scienziati a condurre esplorazioni mirate del fondo oceanico per svelare i segreti della crosta terrestre”. E’ “inevitabile”, ha aggiunto, che nella regione si trovino altri vulcani non scoperti.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Cosa ne pensi ? Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche