Regaleco spiaggiato in Nuova Zelanda e poi rubato

Un regaleco, conosciuto anche come re di aringhe si è spiaggiato sulle coste della Nuova Zelanda.

Giovedi mattina, davanti le coste del villaggio di Aramoana, gli abitanti si sono imbattuti nel rarissimo pesce, lungo circa 3 metri, spiaggiato a riva. Dopo l’arrivo dei ricercatori del museo di Otango, il pesce è stato prima fotografato e poi sono stati recuperati dei campioni da portare in laboratorio.

 

regaleco
Il regaleco spiaggiato in Nuova Zelanda

Il gruppo di ricercatori si è poi spostato per andare a recuperare un mezzo dove caricare la carcassa del pesce per portarla in laboratorio. Dopo circa una mezz’ora, una volta ritornati sul posto il pesce era scomparso. Sembra che sia stato rubato da un gruppo di uomini del posto. Forse attirati proprio dalla rarità dell’accaduto.

Il regaleco (Regalecus glesne), chiamato anche pesce remo o re di aringhe, è il pesce osseo più lungo del mondo. Dovrebbe di conseguenza essere anche molto conosciuto, invece è una delle creature più misteriose e meno studiate degli oceani. Anche perché vive a profondità abissali ed è estremamente raro trovare esemplari vivi a quote più accessibili

regaleco
  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:News
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura
  • Ultima modifica dell'articolo:20 Febbraio 2020

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento