Record nel freddo: sub a -102 metri nel circolo polare artico

Il Giornale dei MARINAI News, Subacquea, immersioni,diving, fotografia subacquea.Record nel freddo: sub a -102 metri nel circolo polare artico
0
(0)

L’immersione piu’ profonda mai registrata sotto il ghiaccio. Due subacquei raggiungono i – 102 metri.

Doveva esserci molto freddo la sotto. Le acque del circolo polare artico non sono certo le piu’ ospitali eppure due subacquei russi sono riusciti a rimanere circa 80 minuti a 102 metri di profondità con una temperatura prossima allo zero e per di piu’ entrando attraverso un foro nella calotta polare. L’immersione stessa e’ stata certificata da Bojana Ostojic, membro del team di Jacques Cousteau dal 1988. I subacquei che hanno portato l’impresa sono Maksim Astakhov e Aleksandr Gubin entrambi russi ed appartenenti alla società geografica russa.

Un record precedente piu’ importante nel 2015

Nel 2015 sempre dei subacquei russi erano riusciti a scendere sino a 111 metri tra le acque del mare di Barents. Il record pero’ era ben diverso dato che i subacquei non erano entrati in acqua attraverso da un foro nella calotta.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Iscriviti alla newsletter del GDM

 

Loading
Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Primo avvistamento di squalo balena in Mediterraneo
3.9 (36) Una notizia che sprima o poi sarebbe arrivata, uno squalo balena è entrato
spada israele cavalieri crociate templari Un subacqueo israeliano trova una spada appartenuta ad un crociato
3.7 (7) Un subacqueo israeliano ha scoperto una spada ancora intatta appartenuta a un cavaliere
Abusi nel campo della miticoltura: scattata all’alba l’operazione “Oro di Taranto”.
4.1 (17) Continua, senza sosta, l’attività della Guardia costiera di Taranto, delle Autorità locali e
plancton Il cambiamento climatico influenzerà negativamente le comunità planctoniche
5 (1) Le simulazioni suggeriscono che le interazioni tra le comunità di plancton (la miriade
Studio: 3.760 tonnellate di plastica ricoprono il Mar Mediterraneo
3.8 (4) Circa 3.760 tonnellate di plastica galleggiano attualmente sulla superficie del Mar Mediterraneo, una
Intensa attività di recupero di piccole tartarughe marine moribonde in Emilia Romagna e Marche.
3.7 (3) Le scorse settimane hanno visto un intensificarsi delle attività di recupero lungo le