Maksim Astakhov e Aleksandr Gubin


L’immersione piu’ profonda mai registrata sotto il ghiaccio. Due subacquei raggiungono i – 102 metri.

Doveva esserci molto freddo la sotto. Le acque del circolo polare artico non sono certo le piu’ ospitali eppure due subacquei russi sono riusciti a rimanere circa 80 minuti a 102 metri di profondit√† con una temperatura prossima allo zero e per di piu’ entrando attraverso un foro nella calotta polare. L’immersione stessa e’ stata certificata da Bojana Ostojic, membro del team di Jacques Cousteau dal 1988. I subacquei che hanno portato l’impresa sono Maksim Astakhov e Aleksandr Gubin entrambi russi ed appartenenti alla societ√† geografica russa.

Un record precedente piu’ importante nel 2015

Nel 2015 sempre dei subacquei russi erano riusciti a scendere sino a 111 metri tra le acque del mare di Barents. Il record pero’ era ben diverso dato che i subacquei non erano entrati in acqua attraverso da un foro nella calotta.

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui