Home Notizie sul mare e sulla pesca Punta Campanella, salvato un grosso esemplare di tartaruga.

Punta Campanella, salvato un grosso esemplare di tartaruga.

170
0


Intervento del Centro Tartanet del Parco Marino l’ha messo in salvo. E’ un maschio di 80cm di carapace rimasto impigliato in una rete da pesca a Salerno.

Ancora una tartaruga “gigante’ recuperata dal Centro Tartanet dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Dopo Adele, salvata qualche settimana fa, ieri e’ toccato a un grosso maschio di circa 80 centimetri di carapace, rimasto impigliato in una rete da pesca al largo del golfo di Salerno. E’ il quinto esemplare di Caretta caretta recuperato dal Centro del Parco dall’inizio dell’anno. Oltre 160 in dieci anni di attivita’. “Numeri che hanno contribuito in maniera determinante alla salvaguardia della specie nelle acque campane e alla ripresa delle nidificazioni lungo le coste del Cilento” sottolineano i vertici del Parco, Michele Giustiniani e Antonino Miccio, rispettivamente Presidente e Direttore dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Intanto l’esemplare maschio, che pesa 66,50kg, con una testa di 14,7cm, e’ ora in buone condizioni, anche se ha diversi parassiti sul carapace. La tartaruga e’ stata gia’ trasferita al nuovo centro della stazione zoologica A.Dhorn di Portici. In estate riprendera’ il suo lungo viaggio nel mediterraneo.

Vuoi votare questo post

Fai clic su una stella per votarle!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Grazie

Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile!

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui