Punta Campanella, salvate altre 6 tartarughe negli ultimi giorni

Il Giornale dei MARINAI NewsPunta Campanella, salvate altre 6 tartarughe negli ultimi giorni
0
(0)

Operazioni di recupero del Centro Tartanet dell’Area Marina Protetta tra giovedì e martedì scorso. Gli esemplari di Caretta caretta, pescati accidentalmente, ora stanno bene e sono stati portati alla Stazione zoologica di Napoli. Sono già 8 i recuperi effettuati nel 2016.

Sei tartarughe salvate in 6 giorni. Otto nei primi 45 giorni del 2016. Prosegue con numeri sempre più importanti il lavoro del Centro Tartanet dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Le sfortunate Caretta caretta sono state recuperate tra giovedì e martedì scorso. Erano rimaste intrappolate nelle reti da pesca ma ora stanno bene e sono al sicuro presso la Stazione zoologica A. Dhorn di Napoli. Tre sono di grosse dimensioni, mentre le altre hanno un carapace più ridotto. Tutte e 6, però, non hanno nessuna targhetta di riconoscimento: sono esemplari “nuovi” e mai registrati da nessun centro di recupero. “Questo dimostra come il numero di tartarughe presente nelle nostre acque sia sempre più in crescita.” sottolinea il direttore del Parco Marino di Punta Campanella, Antonino Miccio- Continueremo quindi a lavorare per salvaguardare questo meraviglioso abitante dei mari”. Del resto, nelle ultime estati, le nidificazioni di Caretta caretta lungo le coste del Cilento erano un chiaro segnale: le tartarughe stanno tornando ad essere ben presenti nel mare della Campania.

I 6 esemplari ora resteranno per diversi mesi presso la Stazione zoologica di Napoli dove riceveranno tutte le cure del caso. In questo periodo, infatti, è sconsigliabile rimetterli in mare a causa della bassa temperature delle acque che li intorpidisce e li rende più vulnerabili. Saranno liberati in primavera quando le condizioni climatiche saranno più miti e meno pericolose per la loro sopravvivenza.

Stiamo lavorando per aprire una nuova struttura in grado di garantire accoglienza e cure alle tartarughe marine- dichiara il Presidente dell’AMP Punta Campanella, Michele Giustiniani- La struttura sarà realizzata o a Marina del Cantone o a Puolo. Diventerà anche un luogo di informazione ed educazione ambientale ma soprattutto di attrazione turistica in sinergia con il nuovo Centro Visite, il Campo Ormeggio e Marina della Lobra. L’obiettivo è quello di creare un circuito virtuoso per uno sviluppo di un turismo sostenibile e di qualità per Massa Lubrense e l’intera costiera. Il Parco deve tutelare ma anche essere fruibile. Intanto, nell’immediato, provvederemo a riaprire temporaneamente un centro di primo soccorso a Nerano. In quell’occasione saranno liberate le tartarughe recuperate in questi giorni”. Dal 2007 il centro Tartanet del Parco ha recuperato oltre 130 esemplari contribuendo in maniera importante alla salvaguardia delle Caretta caretta nel mediterraneo.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal