Home Notizie sul mare e sulla pesca Punta Campanella, bandiera blu per 4 comuni del Parco

Punta Campanella, bandiera blu per 4 comuni del Parco

138
0


Sorrento e Piano di Sorrento ottengono per la prima volta il prestigioso vessillo. Undicesimo consecutivo per Massa Lubrense. Conferma anche per Positano. Il Presidente del Parco, Michele Giustiniani: “Soddisfatti per questi risultati, seguito l’esempio positivo di Massa Lubrense”

Ben quattro comuni su 6 dell‘Area Marina Protetta di Punta Campanella hanno ottenuto la Bandiera Blu 2018. A Positano e Massa Lubrense, comune capofila, cuore del Parco Marino e bandiera blu ottenuta ininterrottamente dal 2008, si sono aggiunti quest’anno anche Sorrento e Piano di Sorrento. Per una penisola sempre piu’ blu. Per ottenere il prestigioso vessillo bisogna preparare documentazione specifica e avere mare pulito, oltre che tutta una serie di servizi e attività, come l’educazione e l’informazione ambientale.
“Siamo molto contenti che altri due comuni del Parco Marino abbiano ottenuto il prestigioso vessillo- dichiara Michele Giustiniani, Presidente dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella- Complimenti alle amministrazioni che hanno seguito il positivo esempio di Massa Lubrense che ottiene, con gran soddisfazione, l’undicesima Bandiera Blu consecutiva. Ora siamo a 4 comuni sui 6 del Parco e ci auguriamo che anche gli altri due comuni possano presto ottenere il prestigioso vessillo”. Soddisfatto anche il Direttore del Parco, Antonino Miccio: “Una buona notizia per il mare della penisola. Fondamentale la sinergia tra enti per ottenere risultati che possano tutelare l’ambiente e rilanciare l’immagine della costiera 

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui