Pseudotriakis microdon avvistato per la prima volta in Scozia


Sbatti il mostro in prima pagina. I tabloid scozzesi inglesi impazziti per la cattura di un Pseudotriakis microdon conosciuto anche come falso gattuccio dalla forma alquanto bizzarra. Ma è solo raro da avvistare, e non è un mostro. (anche se il suo aspetto non lo rende attraente).

Capture-290x290 Un rarissimo squalo avvistato in ScoziaPer la prima volta in Scozia è stato catturato uno squalo sconosciuto nelle acque della Regina. Un grosso naso, grandi occhi gialli e la pelle con colore tendente al rosa. E’ Pseudotriakis microdon conosciuto anche come falso gattuccio. Un esemplare di 3 metri per circa 60 Kg. Il suo apetto lo rende simile al blobfish con cui pero’ non ha nulla a che vedere. Questo pesce vive a grandi profondità, tra i 600 e i 2000 metri.

Il falso gattuccio

Il Falso Gattuccio è un essere strano ed estremamente sfuggente.Subito dopo lo squalo della Groenlandia è lo squalo più grande delle acque fredde del nord Atlantico.

Avvistato per la prima volta nel 1883 sulla spiaggia di Long Island, questa specie ha delle caratteristiche particolari, come la pelle del corpo flaccida ma anche una riproduzione del tutto degna di nota.

I Falsi gattucci sono animali ovovivipari. Al parto possono mettere al mondo un numero compreso tra due e quattro cuccioli. Gli embrioni praticano l’ovofagia, e si nutrono anche del sacco vitellino e di latte uterino. Alla nascita le dimensioni dei cuccioli sono comprese tra i 70 ed i 140 cm. Il sistema di riproduzione di questa specie non è dei più efficaci: il tempo minimo di raddoppio della popolazione è di 14 anni.

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui