Progetto EU-FIN European Union FIshing Network, progetto finanziato all’interno del programma Europe for Citizens 2014-2020.

La sala “Ferruzza-Romano” nella sede dell’Area Marina Protetta del Plemmirio è stata scelta per ospitare il 4° e conclusivo evento del Progetto EU-FIN European Union FIshing Network, progetto finanziato all’interno del programma Europe for Citizens 2014-2020.
Scopo principale del progetto è la creazione di una rete internazionale che riunisca vari comuni appartenenti a diverse nazioni europee, accomunate da una consolidata e fiorente tradizione nell’ambito della pesca.
WP_20151023_089Il progetto ha previsto l’organizzazione di altri tre eventi (Ravenna, Espinho, Denia) e Siracusa ospiterà l’evento numero quattro che rappresenta anche la tappa finale.
I vari delegati, anche nella città di Archimede, potranno confrontarsi sulle principali tematiche del settore, ad esempio l’importanza della tradizione della pesca nei vari paesi, anche in correlazione allo sviluppo sostenibile e all’integrazione sociale, legislazione e direttive europee e nazionali, scambio di buone pratiche, analisi dei costi politici ed economici della non integrazione e non armonizzazione nel contesto europeo.
Altri risultati attesi sono accrescere la conoscenza del programma Europe for Citizens e disseminare i risultati raggiunti nel corso degli incontri a un pubblico più vasto, per aumentare la consapevolezza dell’importanza di una politica condivisa sulla pesca e della sua tradizione.
Il progetto, che vede l’Istituto Sperimentale Zoo-Profilattico della Sicilia nel ruolo di capofila, coinvolge ben diciotto soggetti nazionali ed internazionali, tra autorità locali e regionali, organizzazioni ed associazioni impegnate nel settore della pesca ed è coordinato dall’Associazione DICA Onlus.
L’evento a Siracusa avrà luogo domani martedì 27 ottobre a partire dalle 9 nella sala “Ferruzza-Romano” nella sede del Consorzio Plemmirio sita nel comprensorio del Castello Maniace e vedrà la partecipazione di 17 delegati internazionali provenienti dai Paesi partner del progetto quali Spagna, Portogallo, Grecia, Montenegro, Croazia, Albania, Macedonia, Serbia, Cipro ed Italia che parteciperanno attivamente con interventi e proposte relativamente alla definizione dell’idea progettuale sulle Aree Marine Protette.
Assieme alle delegazioni internazionali parteciperanno ai lavori anche i cittadini locali, al fine di coinvolgerli ed avvicinarli a quella che è la politica europea in materia della pesca, e i rappresentanti delle istituzioni regionali competenti nel settore ittico.
Durante l’evento a cui tra gli altri parteciperanno il presidente dell’Amp del Plemmirio Sebastiano Romano e l’assessore comunale alle Attività produttive, Agricoltura e pesca, Teresa Gasbarro che rappresenterà il Comune all’evento, sarà sottoscritto un protocollo di intesa tra i partner internazionali per la definizione di una Associazione Internazionale sulla Pesca e di una proposta progettuale relativa alle aree marine protette da presentare al Programma Med.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui