Premio DonnAmbiente 2019

Il Giornale dei MARINAI NewsPremio DonnAmbiente 2019
5
(2)

Si svolgerà venerdì 22 novembre alle ore 9:30, la quinta edizione del Premio “DonnAmbiente” organizzato dall’associazione ambientalista “5 Terre Academy” con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Camera dei Deputati e del Parlamento Europeo e ospitato per questa edizione presso la sede di Milano dell’Ufficio per l’Italia del Parlamento Europeo in Corso Magenta.

Un Premio che riconosce l’impegno delle donne nella divulgazione scientifica ed ambientale quest’anno attribuito alla dott.ssa Mariasole Bianco di “Worldrise” esperta oceanografa e volto noto per la sua partecipazione alla trasmissione televisiva “Kilimangiaro” su Raitre.

La Giuria ha deciso di premiare la dott.ssa Bianco “Per essere un punto di riferimento nazionale e internazionale nelle politiche legate alla tutela dell’ambiente marino e per le numerose attività divulgative che realizza attraverso l’associazione “Worldrise” da lei creata. Fantasia, creatività e contaminazione sono gli elementi che riesce sapientemente ad unire riuscendo in tal modo a portare il mare anche nelle città che non ce l’hanno“.

Le numerose candidature giunte” dichiara Leonardo D’Imporzano, referente dell’associazione “5 Terre Academy” “segnala come ormai il premio abbia raggiunto una sua maturità e come sia diventato un punto di riferimento nel settore permettendoci anche di scoprire come molte delle eccellenze nella ricerca e nella divulgazione, non solo in Italia ma in tutto il mondo, siano oggi guidate da una generazione di giovani donne in un settore che per decenni è stata un’esclusiva maschile“.

Il Premio da quest’anno avrà inoltre un valore fortemente simbolico, grazie alla disponibilità dell’ing. Simone Antonini a.d. del “Gruppo Antonini Spa” l’associazione ha avuto in dono una serie di oggetti provenienti dalla demolizione della nave presidenziale USA “USS Williamsburg” che ha terminato la sua operatività navale come prima nave oceanografica al mondo con il nome di “Anton Brunn“, ospitando allora a bordo, come unica donna imbarcata, la ricercatrice Sylvia Earle, nota con l’appellativo di “Her Deepness” datole dalla rivista americana “Time”.

L’associazione ha già preparato per lei un ricordo della “sua” nave ripromettendosi di creare nel 2020 un’occasione per consegnargliela.

Il premio DonnAmbiente

Un Premio che si prefigge, sin dalla prima edizione, di premiare l’impegno delle donne nella divulgazione scientifica ed ambientale. Favorendo così la partecipazione delle ragazze alle attività di studio, ricerca e diffusione nell’ambito scientifico ed ambientale, contribuendo, inoltre, ad abbattere gli stereotipi e i pregiudizi che contraddistinguono da sempre il rapporto scienza-donne.
Valorizzando, infine, il punto di vista femminile come possibilità di fornire all’azione scientifica ed ambientale un impulso nuovo e creativo, partecipando alla definizione di obiettivi e proponendo
nuove interconnessioni creative. Per questo abbiamo sempre voluto che il pubblico di questo premio fosse costituito dai ragazzi e dalle ragazze delle scuole superiori e che a seguire vi fosse una “tavola rotonda” di alto profilo su questi temi.

Negli anni sono state premiate:
Vincitrice 2014: Dott.ssa Vanessa Quinto. “Per il suo lavoro di giornalista atto a divulgare al vasto pubblico i temi ambientali e scientifici con temi mai banali e contraddistinti sempre da una
profonda accuratezza”.
Con il patrocinio dell’Ugis.
Vincitrice 2016: Dott.ssa Mascha Stroobant. “Per il suo lavoro da ricercatrice al quale affianca un grande e costante impegno nella divulgazione scientifica attraverso incontri nelle scuole e
laboratori didattici”.
Con il patrocinio del Parco Nazionale delle Cinque Terre.
Vincitrice 2017: Dott.ssa Donatella Bianchi. “Per il costante impegno nella divulgazione dei temi legati alla tutela alla valorizzazione e alla salvaguardia dell’ambiente, senza dimenticare una costante attenzione alla divulgazione dei temi scientifici legati al mare, attraverso la ventennale
conduzione della trasmissione “Linea Blu” e il recente impegno quale Presidentessa del WWF
Italia”.
Con il patrocinio della Camera dei Deputati, della Guardia Costiera, del Parlamento Europeo, del Ministero dell’Ambiente.
Vincitrice 2018: Dott.ssa Monica Blasi. “Per il suo impegno nella divulgazione scientifica ed ambientale che esplica quotidianamente attraverso pubblicazioni scientifiche e attività sul campo che realizza attraverso il centro “Filicudi WildLife Conservation” da Lei creato. Una realtà che offre
un pronto soccorso per le tartarughe marine in difficoltà, campi di ricerca sui cetacei, corsi di formazione specialistica per studenti universitari e di educazione ambientale per tutti”. Menzione d’onore: Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera “Per la campagna mediatica svolta sui social denominata “In difesa dell’ambiente 2018” realizzata per accrescere nelle generazioni più giovani i concetti di tutela e salvaguardia dell’ambiente marino attraverso semplici e pratici eco-consigli”.

Con il patrocinio del Parlamento Europeo, del Ministero dell’Ambiente, con la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica. Vincitrice 2019: Dott.ssa Mariasole Bianco. “Per essere un punto di riferimento nazionale e internazionale nelle politiche legate alla tutela dell’ambiente marino e per le numerose attività divulgative che realizza attraverso l’associazione “Worldrise” da lei creata. Fantasia, creatività e contaminazione sono gli elementi che riesce sapientemente ad unire riuscendo in tal modo a portare il mare anche nelle città che non ce l’hanno“.
Con il patrocinio del Parlamento Europeo, del Ministero dell’Ambiente, Camera dei Deputati. (in attesa di conferma: Presidenza della Repubblica).

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

1 thought on “Premio DonnAmbiente 2019”

  1. Francesco Narzisi ha detto:

    Premio Donnambiente 2019

    Feliticitazioni et Auguri alla Dott.ssa Mariasole Bianco ed alla sua Associazione Worldrise per questo traguardo raggiunto.
    Francesco Narzisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto