PESCE SPADA: IL GOVERNO FA RICORSO CONTRO LE QUOTE DI PESCA CONCESSE ALL’ITALIA.

Il Giornale dei MARINAI La pesca professionale, NewsPESCE SPADA: IL GOVERNO FA RICORSO CONTRO LE QUOTE DI PESCA CONCESSE ALL’ITALIA.
0
(0)

GREENPEACE: «MOSSA VERGOGNOSA, CHI PESCA ILLEGALMENTE VA PUNITO E NON TUTELATO»

ROMA, 03.11.17 –  Greenpeace definisce vergognosa la mossa del governo di ricorrere alla Corte di Giustizia europea contro la decisione della Commissione Ue che ha stabilito le quote di pesca del pesce spada, prevedendo un limite ai quantitativi massimi di pesca per la nostra flotta. La scelta dell’Ue è semplice: tra il 2010 e il 2011 le statistiche sulle catture italiane di pesce spada sono state viziate da pratiche illegali con le reti derivanti, pertanto la quota attribuita ai nostri pescatori per il 2017 risulta inferiore rispetto a quanto il nostro governo si aspettava.

Come dimostrano le immagini – girate con telecamere nascoste da Greenpeace tra settembre e ottobre 2016 – e l’approfondimento “L’ultima bufala italiana sulla pesca illegale del pesce spada”, diffusi oggidall’organizzazione ambientalista, il problema della pesca e vendita illegale di pesce spada è noto, diffuso e confermato da numerosi sequestri e sanzioni comminati per il commercio illegale e l’utilizzo di reti derivanti illegali (note come “spadare”, i muri della morte), l’attrezzo di pesca più utilizzato dai pirati del mare a caccia di spada e tonni.

«Invece di investire tempo e risorse per aumentare i controlli e gestire meglio la pesca di questa specie in forte declino, il ministro Martina e il governo fanno campagna elettorale svendendo il pesce a vantaggio della pesca illegale e a discapito dei i pescatori onesti e delle risorse comuni», dichiara Serena Maso, campagna Mare di Greenpeace.

Pratiche illegali, anche reiterate, sono note da anni e continuano ancora a verificarsi. Si conoscono i porti, i pescherecci e i trucchi usati dai pescatori disonesti. Nel 2012 ad esempio, la Commissione Ue, proprio alla luce delle irregolarità riscontrate, per ovviare alle (decennali) carenze del sistema italiano sui controlli, ha deciso di adottare un piano d’azione specifico per l’Italia, pensato soprattutto per intervenire sulle attività di pesca del pesce spada e del tonno, due delle specie più pregiate e ambite dai pescatori e dal mercato, anche quello nero.

«È pericoloso e preoccupante che il governo sottovaluti il problema e gli impatti ambientali della pesca illegale del pesce spada, compresi i suoi legami con la criminalità», continua Maso. «Ci auguriamo che questo vergognoso ricorso venga respinto, e ci rivolgiamo all’Unione Europea per chiedere che non solo che vengano fatti ulteriori accertamenti sulle campagne di pesca successive al 2011, ma che venga anche revocata l’autorizzazione di pesca e l’accesso ai fondi pubblici ai pescatori che hanno pescato illegalmente, così come previsto dalla legge», conclude Maso.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

1 thought on “PESCE SPADA: IL GOVERNO FA RICORSO CONTRO LE QUOTE DI PESCA CONCESSE ALL’ITALIA.”

  1. WALTER IGNAZIO PREITANO ha detto:

    Senza ulteriori sproloqui, bisogna fare dei controlli un esempio per tutta l’Europa. Dire ancora oggi che si pesca, si caccia, si vende, si produce illegalmente, è una vergogna per le nostre istituzioni. Si trova la “Neonata” sui banchi dei pescivendoli e la si vende snobbando le leggi che ne proibiscono la cattura e la vendita; si pesca il “Pulcinella”, come viene chiamato da noi il pescespada che non supera i 2-3 chili di peso, quando la legge ne proibisce severamente la cattura e la vendita. Insomma, si fa di tutto illegalmente e gli interventi sono talmente pochi da fare storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

delfino attacca pesce gatto Perché i delfini decapitano le loro prede ?
5 (2) I biologi marini hanno scoperto alcuni anni fa che alcuni delfini tursiopi del
pesce con amo in pancia Amo : meglio tagliare o slamare ?
5 (1) Una domanda che ci siamo posti un po’ tutti durante le nostre battute
Tonno rosso Stock di tonno rosso : la situazione migliora ed i tonni non sono più in pericolo
5 (5) Quattro specie di tonno pescate commercialmente sono sulla buona strada per il recupero
Il granchio fantasma – Ocypode cursor
4 (2) Il granchio fantasma – Ocypode cursor è un piccolo granchio delle dimensioni massime
idrofono Monitoraggio acustico dei mammiferi marini
4 (1) I mammiferi marini, in particolare i membri dei due ordini Pinnipedi (foche) e
delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (6) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime