• Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Biologia marina
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura
  • Ultima modifica dell'articolo:1 Giugno 2021

Una nuova ricerca portata avanti da un team giapponese ci spiega perché il pesce luna ama prendere il sole

Sembra quasi un gioco di parole, ma il pesce luna (Mola mola) è un pesce che ama crogiolarsi al sole rimanendo immobile sulla superficie del mare catturando i raggi del sole. I pesci luna sono i pesci ossei più grandi al mondo, possono misurare sino a 2 metri e raggiungere anche una tonnellata di peso. Sembra che il vezzo di prendere il sole del pesce luna sia dovuto alle discese in profondità per andare a cercare il loro cibo preferito : meduse e sifonofori. Dopo la caccia ai celenterati, scendendo da 50 sino ai 200 metri di profondità, il pesce luna torna in superficie per ritemprare il proprio corpo. In particolare uno dei cibi preferiti del pesce luna sarebbe la Caravella Portoghese (Physalia physalis) , un sifonoforo costituito dall’aggregazione di quattro diversi individui specializzati chiamati zooidi, collegati e fisiologicamente integrati tra loro al punto da essere reciprocamente dipendenti per la sopravvivenza.

Dopo le profonde “immersioni” i pesci luna risalgono in superficie per riequilibrare la temperatura del proprio corpo

Il team di ricerca guidato da Itsumi Nakamura dell’Università di Tokyo, in Giappone, ha studiato il caso monitorando dei pesci luna. Dopo aver catturato alcuni esemplari, i ricercatori li hanno dotati di telecamere e sonde multi-parametriche, compreso un termometro per misurare la temperatura corporea. Dopo circa una settimana i pesci sono stati rintracciati e ciò ha permesso ai ricercatori di raccogliere ed analizzare i dati. La ricerca è stata pubblicata da pochi giorni sulla rivista Journal of Animal Ecology. Sembra dunque che i pesci luna facciano avanti e indietro tutto il giorno per raggiungere le acque profonde dove trovano il loro cibo. Dopo le profonde “immersioni” i pesci luna risalgono in superficie per riequilibrare la temperatura del proprio corpo. In pochi minuti i pesci luna riescono ad aumentare la temperatura corporea rapidamente grazie a dei meccanismi fisiologici indirizzati al trasferimento del calore. Le sequenze di immersioni continuano durante tutto l’arco del giorno, la notte invece rimangono ad una profondità di circa 20 metri .

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento