Pesca, stop alle reti killer


0
(0)

Fatta la legge trovato l’inganno. Quando l’unione europea nel 2002 mise al bando le spadare diversi pescatori di tutta l’area Mediterranea cominciarono ad usare un sistema di ferrettare, che unite insieme riuscivano a lavorare come una spadara, catturando  anche mammiferi marini, tartarughe e specie protette. La Commissione Europea ha cosi interdetto la pesca con questo disastroso sistema di pesca già a partire dal primo gennaio 2015.

Se le associazioni ambientaliste esultano, non fanno lo stesso i pescherecci che utilizzavano tale stratagemma per aggirare la legge. Una vittoria dunque per il nostro amato e ammalato mare. Maria Damanaki, Commissaria Europea non nasconde il caso particolare della nostra nazione. Il nostro paese è nella lista nera che il Noaa del Dipartimento di Stato Usa produce ogni due anni sui pescherecci scoperti a fare pesca pirata”) e nonostante l’Italia abbia fatto tanti progressi rimane sempre una questione delicata e difficile. Anche la politica Europea si dice fiduciosa “di poter contare sul sostegno del governo italiano e della futura presidenza Ue italiana per aiutarla ad attuare la nuova normativa”.

L’inchiesta di Greenpeace sulle reti killer

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Cosa ne pensi ? Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche