Perioftalmo: il pesce che “cammina”

Il Giornale dei MARINAI Biologia marinaPerioftalmo: il pesce che “cammina”
5
(2)

È tra i più particolari residenti dei mangrovieti. Il perioftalmo passa quasi tutto il tempo fuori dall’acqua, nella fanghiglia prossima ai mangrovieti alla ricerca di piccoli crostacei di cui si nutre: questo pesce, riesce respirare ossigeno dall’aria umida attraverso una mucosa sulla bocca che gli consente di rimanere per lunghi periodi fuori dall’acqua. I grandi occhi sporgenti sono perfettamente adattati per vedere in entrambe le condizioni.
Questo pesce raggiunge i 15 cm di lunghezza. Nonostante le apparenze, il perioftalmo non rappresenta l’anello di congiunzione tra pesci e anfibi: infatti i perioftalmi sono a tutti gli effetti dei pesci, che pero’  hanno “imparato” a respirare fuori dall’acqua dalla mucosa della bocca.

Un pesce, non un anfibio

Va subito chiarito che solo il suo comportamento è di tipo anfibio, nel senso che appare adattato per muoversi, vedere e… respirare in entrambe gli ambienti, sia sott’acqua sia sopra, ma non è un anfibio in senso stretto. Infatti, quando sta all’aria aperta, trae l’ossigeno che gli serve dall’umidità presente nell’ambiente attraverso la mucosa della bocca (o anche dall’acqua che riesce a trattenere al livello degli opercoli branchiali) e non con l’organo impiegato dagli anfibi veri e propri, che è un’evoluzione della vescica natatoria.

Quindi il perioftalmo resta a tutti gli effetti un pesce. Anche se bisogna riconoscere che vederlo saltellare sulla fanghiglia dell’area intertidale – la fascia ritmicamente scoperta e riallagata dalla marea, specialmente nei mangrovieti salmastri di regioni orientali, dove pure si arrampica – trascorrendo quasi tutto il suo tempo fuori dall’acqua fa un certo effetto.

Periophthalmus

Così come crea un certo stupore notare che le pinne pettorali terminano di fatto a forma di zampette e che quegli occhietti così in alto gli sono preziosi per scrutare di continuo il mondo di fuori piuttosto che sott’acqua (donde il nome, che significa letteralmente “occhio di sopra”…un po’ come il “periscopio” dei sottomarini…). Il perioftalmo, che appartiene ai gobidi, arriva a misurare circa 15 cm e si nutre dei piccoli invertebrati e anellidi che affollano la fascia tra le maree. Ma chi pensasse che comportamenti simili siano propri solo di specie esotiche, sarebbe tratto in errore: lo sapevate che, nel loro piccolo, qualcosa del genere lo fanno anche le bavose (blennidi) qui da noi? Andate nelle notti di luna sulle scogliere vicino all’acqua, ispezionando le zone umide intorno alle pozze di marea… e non meravigliatevi se potrete tranquillamente accarezzare qualcuno di questi pescetti mentre se ne sta come addormentato a godersi la nottata all’aria aperta. O al massimo a fare due passi… sulle pinne pettorali.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal