I segreti del Mar di Sicilia svelati con “ombre dal fondo”

Il Giornale dei MARINAI News, ReportageI segreti del Mar di Sicilia svelati con “ombre dal fondo”
0
(0)

I segreti del Mediterraneo

ombredalfondo_07

Iniziata la fase operativa del Progetto “Ombre dal Fondo”. Nei giorni 27 e 28 novembre 2013, gli esploratori del Team Rebreather Sicilia hanno individuato e documentato un relitto d’interesse archeologico a circa 60 metri di profondità, nel tratto di mare compreso tra Acitrezza ed Acireale. “Ombre dal Fondo” è una iniziativa dell’Associazione “Progetto Mare” che permetterà di ampliare le conoscenze del patrimonio culturale e naturalistico custodito dal mare di Sicilia a profondità non raggiungibili con le tradizionali tecniche d’immersione. Al progetto hanno già aderito la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana, la Guardia Costiera, la Guardia di Finanza, il Team Rebreather Sicilia e la Casa editrice “Qanat”. La fase iniziale del progetto “Ombre dal Fondo” prevede l’esplorazione e la documentazione di quattro relitti già segnalati dalla Soprintendenza del Mare ma non ancora studiati dagli archeologi perchè situati tra i 60 e gli 80 metri di profondità. Una seconda fase sarà invece dedicata all’esplorazione di particolari ambienti naturalistici e l’individuazione di nuovi e suggestivi itinerari turistici subacquei. “Ombre dal Fondo” è un’iniziativa unica nel suo genere. Per la prima volta in Sicilia, verranno applicate alla ricerca scientifica tecniche d’immersione innovative per operare in sicurezza a profondità elevate. Gli esploratori del progetto “Ombre dal Fondo” potranno infatti operare oltre il limite dei 50 metri imposto per le immersioni tradizionali grazie all’utilizzo di miscele e del Rebreather: respiratori tecnologicamente avanzati a circuito chiuso realizzati per raggiungere ed operare a profondità elevate. Dotati di una sofisticata centralina elettronica, i Rebreather, erogano particolari miscele di gas che riducono, fino ad annullarlo, il rischio d’embolia e d’ebbrezza da profondità a cui sono esposti i subacquei che si immergono con i tradizionali autorespiratori ad aria.

“Il nostro obiettivo – spiega Riccardo Cingillo, responsabile del progetto – è stimolare nella comunità siciliana, in particolare nei giovani, l’interesse per un’isola che riserva ancora l’emozione della scoperta e dell’esplorazione. “Ombre dal Fondo” intende dimostrare che il mare ha ancora tanti segreti da svelare e che le innovative tecniche d’immersione possono contribuire non poco alla ricerca scientifica, alla valorizzazione del patrimonio naturalistico ed allo sviluppo di nuove forme di turismo responsabile”. Il Progetto“Ombre dal Fondo” vede coinvolto un selezionato gruppo di professionisti siciliani con grande esperienza d’esplorazione subacquea. Il primo appuntamento pubblico è previsto a partire da aprile 2014, a cura della Soprintendenza del Mare, all’Arsenale della Marina Regia di Palermo per la presentazione dei risultati delle ricerche e l’allestimento di una mostra temporanea multimediale.

GRUPPO DI LAVORO
Riccardo Cingillo: Responsabile progetto, documentarista ed esploratore subacqueo alto fondale.
Massimiliano Piccolo: Esploratore subacqueo alto fondale, responsabile sicurezza tecnica immersioni ad alta profondità, tecnico dei Rebreather.
Santo Tirnetta: Fotografo, esploratore subacqueo alto fondale, esploratore speleosub.
Massimo Ardizzoni: Fotografo, esploratore subacqueo alto fondale, speleosub, istruttore immersioni Rebreather.
Toni Saetta: subacqueo, editore
Vincenzo Sottosanti: giornalista, subacqueo archeologo, esploratore speleosub.
Eugenio Vecchio e Mariano Pulizzi: assistenti di superficie.
Sebastiano Tusa, Alessandra De Caro, Salvo Emma, Roberto La Rocca, Nicolò Bruno, Claudio Di Franco: Soprintendenza del Mare.

Info:
Vincenzo Sottosanti
Tel. 348 2922585
e – mail: sottosanti@libero.it

Ufficio Relazioni con il Pubblico della Soprintendenza del Mare
Tel. 0916230638
e – mail: urp.sopmare@regione.sicilia.it

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto