Olanda: acqua di mare per coltivare le patate

Il Giornale dei MARINAI Curiosità sul mare, NewsOlanda: acqua di mare per coltivare le patate
4
(1)

Olanda: acqua di mare per coltivare le patate

Patate coltivate con l’acqua di mare sull’isola di Texen. Un rivoluzionario progetto da un’isola olandese potrebbe cambiare il destino di milioni di persone, risolvendo il problema della carenza di acqua potabile.
Sembra un tubero normale. Invece potrebbe essere la chiave per risolvere la piaga della fame nel mondo. Perché è stata irrigata con acqua di mare. Sull’isola di Texel, nel mare del Nord, nel gruppo delle Frisoni Occidentali, un agricoltore di nome Marc van Rijsselberghe si è assunto il compito di coltivare prodotti della terra in terreni a forte concentrazione di acqua salata. Il metodo è semplice e diretto: “L’anno scorso abbiamo testato 160 prodotti, dalle fragole alla lattuga,. Abbiamo piantato diverse varietà. Quello che muore lo dimentichiamo, quello che cresce bene lo mettiamo da parte”.
patate acqua di mareIl processo di salinizzazione dei terreni per mancanza di irrigazione sta facendo perdere 2.000 ettari al giorno di terre coltivabili. I ricercatori olandesi si concentrano sulla coltivazione in terre abbandonate, usando metodi tradizionali e senza modificazioni genetiche delle piante, utilizzando qualità dimenticate e più resistenti al sale. Le loro patate sono state esportate in Pakistan per essere seminate in terre abbandonate. Se l’esperimento reggerà alla differenza di habitat e di clima, verrà allargato al Bangladesh, dove le alluvioni invadono i campi agricoli di acqua salata. Come accade in Olanda, dove l’acqua di mare a volte risale i canali e intride i terreni agricoli.
In Pakistan, India, Bangladesh, Iran ed Egitto i contadini sono costretti a combattere con la mancanza di acqua potabile. Qui la rivoluzione olandese potrebbe avere un impatto determinante. Il team olandese analizza la quantità di sale nel suolo per trovare la miscela esatta.
“Facciamo 30mila chili di patate per ettaro, sottolinea Robin Konijn, direttore finanziario del progetto. Sembra tanto ma sui campi tradizionali si ottiene una resa di 60mila chili. La nostra produzione non rende al meglio nei suoli tradizionali ma di certo è la migliore in quelli salini”.
Non resta che attendere gli sviluppi definitivi della rivoluzione della patata olandese.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 4 / 5. Conteggio voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Iscriviti alla newsletter del GDM

 

Loading
Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

siluro giallo Curiosità : Uomo pesca un siluro di colore giallo in Olanda
3.7 (6) Eccezionale cattura per un pescatore olandese che ha portato fuori dall’acqua un pesce
Primo avvistamento di squalo balena in Mediterraneo
4 (45) Una notizia che sprima o poi sarebbe arrivata, uno squalo balena è entrato
spada israele cavalieri crociate templari Un subacqueo israeliano trova una spada appartenuta ad un crociato
3.6 (8) Un subacqueo israeliano ha scoperto una spada ancora intatta appartenuta a un cavaliere
Abusi nel campo della miticoltura: scattata all’alba l’operazione “Oro di Taranto”.
4 (18) Continua, senza sosta, l’attività della Guardia costiera di Taranto, delle Autorità locali e
plancton Il cambiamento climatico influenzerà negativamente le comunità planctoniche
5 (1) Le simulazioni suggeriscono che le interazioni tra le comunità di plancton (la miriade
Studio: 3.760 tonnellate di plastica ricoprono il Mar Mediterraneo
3.8 (4) Circa 3.760 tonnellate di plastica galleggiano attualmente sulla superficie del Mar Mediterraneo, una