Home News Nylon o treccia ? Cosa preferire per la pesca in mare

Nylon o treccia ? Cosa preferire per la pesca in mare

453
0
mulinello imbobinato con treccia
4.5
(2)

Per imbobinare i mulinelli da pesca è meglio il nylon o la treccia ? Vediamo cosa preferire e per quale tecnica

La treccia o trecciato ed il nylon sono in assoluto i fili da pesca piu’ utilizzati sia in mare che in acqua dolce. Ogni tecnica di pesca però ha bisogno di un filo diverso. Questa guida non ha la pretesa di essere di essere l’assoluta verità ma forse vi puo’ dare delle indicazioni su quale filo da pesca scegliere.

treccia o nylon per la pescaLa treccia non è nient’altro che che una trama di fili di polietilene intrecciati tra di loro per formare un unico filo robusto e resistente. I fili di polietilene si avvolgono a spirale per formare delle trecce a 4, 8 o addirittura 12 braids, cioè il numero di fili che compone la treccia.

I vantaggi della treccia

La treccia a differenza del nylon non ha nessuna memoria meccanica, è piu’ sensibile alla ferrata perché meno elastica ed ha un’ottima resistenza ai nodi..


La treccia per lo spinning leggero

Per la pesca del luccio o della spigola si tende a riempire il mulinello con delle trecce 8 braids (piu’ morbida) per poter lanciare il vostro artificiale piu’ lontano possibile.

Per lo spinning pesante meglio la 4 braids

Per la pesca al tonno o per la pesca della ricciola si tende a preferire la treccia 4 braids piu’ rigida che reagisce meglio alle animazioni. La treccia 4braids è anche utilizzata per la pesca del siluro a spinning.


Attenzione alle rocce e agli ostacoli

Il filo trecciato ha comunque degli svantaggi tra cui una minore discrezione rispetto al nylon o al fluorocarbon, costo elevato e una scarsa resistenza all’abrasione contro ostacoli, in particolare con il filo in tensione.

I vantaggi del Nylon

Sicuramente il nylon copre piu’ utilizzi per la pesca in mare. E’ facile da legare, molto elastico, meno costoso ma meno resistente a parità di diametri della treccia.

Il nylon è utilizzato in assoluto per la pesca a surfcasting anche se qualche pescatore tende ad utilizzare la treccia. Il surfcasting richiede un filo elastico e discreto per la cattura di specie piu’ diffidenti. Stessa cosa vale per la pesca a bolentino e per la pesca alla traina. Se invece pescate a jigging, con i kabura o i tenya ancora per la pesca ai calamari la treccia è piu’ indicata.

E voi che tipo di filo da pesca utilizzate ? Treccia o nylon ?

Lasciateci un commento in fondo all’articolo.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 4.5 / 5. Conteggio voti: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Articolo precedenteIl regalo per il subacqueo
Articolo successivoGiappone riprende la caccia alla balena da luglio 2019
Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui