NAUTICA: BOOM DEGLI EXPLORER YACHT, +16% NEL 2016

NAUTICA: BOOM DEGLI EXPLORER YACHT, +16% NEL 2016

Cantiere delle Marche leader del proprio segmento conquista il 30% del mercato.

274
0
CONDIVIDI

Due superyacht del cantiere anconetano nominati dall’International Superyacht Society per i “Design and Leadership Awards” 

Ancona, 11 ottobre 2016 – Gli Explorer Yacht si confermano la nuova frontiera della nautica. Dal 2010 il settore è cresciuto con una media annua del 16%, raggiungendo nel 2016 un volume globale di oltre 50 yachts. I dati sono diffusi da Cantiere delle Marche sull’analisi del Global Order Book in occasione della chiusura dell’anno nautico 2016.

In questo mercato, CdM è diventato in soli 6 anni il leader mondiale nel suo segmento, che va dagli 86 ai 112 piedi, realizzando circa il 30% dell’intera produzione e addirittura il 55% nel caso degli yachts realizzati in acciaio e alluminio. Nel dettaglio, il valore della produzione di Cantiere delle Marche è aumentato in media del 46% ogni anno a partire dal 2010, raggiungendo i 24 milioni di Euro nel 2016. Ad oggi, gli ordini, con 5 barche già vendute e da consegnare nei prossimi 2 anni, per un totale di 6 nuovi yacht in costruzione, superano i 50 milioni di Euro.

Nel 2010, quando CdM è stato fondato con l’idea di vendere explorer yachts in tutto il mondo, il mercato degli explorer era una nicchia, non interessante per la yachting industry in generale e il piano di costruire 1 o 2 explorer yacht all’anno sembrava impossibile da realizzare per la maggior parte degli operatori nauticicommenta Bruno Piantini, Direttore Generale di CdM – Oggi i numeri ci dicono invece che stiamo percorrendo una strada giusta e ci aspettiamo una crescita nel 2016 del 50% rispetto al 2015. Tre rimarranno le nostre linee guida: investire nei nuovi prodotti con la stessa attitudine “explorer” che è stata fino a oggi il segreto del nostro successo, migliorare la qualità e la soddisfazione dei nostri clienti e continuare a divertirci nel fare il nostro lavoro.”

02 1000x500 - NAUTICA: BOOM DEGLI EXPLORER YACHT, +16% NEL 2016Meriti e successi riconosciuti dagli stessi addetti ai lavori. Infatti, l’International Superyacht Society, l’associazione che riunisce i professionisti della superyacht industry a livello internazionale, ha nominato ben due barche del cantiere ancontano per i prestigiosi “Design and Leadership Awards” che saranno assegnati il prossimo novembre in Florida. Il nuovo Explorer Yacht Nauta Air in acciaio e alluminio di 33 metri M/Y NARVALO 108’, protagonista dell’ultimo Salone Nautico di Cannes, e il Darwin Class M/Y BABBO 102’, che dalla consegna, giugno di quest’anno, ha già navigato 4.000 miglia in una crociera non-stop di 4 mesi nel Mar Mediterraneo, si contenderanno insieme ad altri players del settore internazionale il riconoscimento del miglior Power Boat custom dislocante dai 24 ai 40 m.

R925 Darwin102 100 547jpg 914x500 - NAUTICA: BOOM DEGLI EXPLORER YACHT, +16% NEL 2016La International Superyacht Society è stata fondata 25 anni fa in Florida con l’obiettivo di rappresentare gli interessi dell’industria dei superyacht e conta tra i suoi membri le personalità più prestigiose del settore. I riconoscimenti, tra i più ambiti nella superyacht industry, premiano le eccellenze nell’ingegneria, innovazione e design dei migliori yachts realizzati a livello mondiale.

Vasco Buonpensiere, direttore commerciale e marketing del cantiere, commenta: ‘A questo punto, e dopo gli sforzi e i sacrifici incredibili di questi 6 anni, è evidente come il mercato e le giurie internazionali riconoscano appieno i valori e le valenze alla base di Cantiere delle Marche: la qualità, la coerenza e l’identità di CDM e dei propri prodotti sono ormai assodate e apprezzate ad ogni livello. Raggiungere la leadership assoluta nel proprio segmento di mercato è il coronamento di un sogno per ogni imprenditore: farlo in cosí poco tempo e con un livello cosí alto di customer satisfaction è addirittura oltre ogni aspettativa anche per me stesso ed Ennio Cecchini, che ha avuto il coraggio di dare inizio a tutto questo e credendoci fortemente fin dal primo giorno.’



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO