Centinaia di migliaia di pesci morti in Indonesia. A causare la moria di pesci sarebbe stata la carenza di ossigeno nelle acque.

Migliaia e migliaia di pesci morti in un lago vicino Jakarta dopo le piogge torrenziali abbattutesi sulla regione indonesiana. Il lago in questione, il lago Citra, si è risvegliato massacrato. I pesci morti galleggiavano sulla superficie del lago ricoprendo una superficie di quasi un chilometro quadrato. Le piogge torrenziali e l’aumento della temperatura delle acque ha portato ad una ipertrofia facendo piombare i livelli d’ossigeno a valori bassissimi. Sembra questa la causa della decimazione della popolazione ittica del lago. I pescatori, al fine di scongiurare ulteriori morti hanno cominciato il processo di “bonifica” del lago raccogliendo le carcasse con i loro mezzi nautici. Sembra che tutto sia accaduto in meno di mezza giornata.

“La mattina mi sono accorto che qualche pesce morto galleggiava tra le acque del lago. Nel pomeriggio i pesci erano diventati migliaia”. Una moria di pesci senza precedenti.

Adesso il dipartimento di pesca sta cercando di reperire campioni per cercare di capirne di più sulla moria di pesci del lago Citra. Non è insolito il fatto, ma quest’anno c’è stato un aumento del volume di pesci morti significativo che potrebbe ledere il commercio ittico locale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui