Lo scorfano rosso – Scorpaena scrofa

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
red,scorpionfish,(scorpaena,scrofa),,adriatic,sea,,mediterranean,sea,,croatia

Nascosto tra i fondali rocciosi e coralligeni del Mar Mediterraneo, uno degli abitanti più affascinanti è lo Scorfano Rosso (Scorpaena scrofa) conosciuto anche con il nome di cipolla. Con la sua abilità di mimetizzarsi, questo pesce incanta subacquei e studiosi del mare, rivelando una bellezza intricata e un comportamento unico nelle profondità del Mediterraneo. Attraverso questa esplorazione dettagliata, ci immergeremo nelle caratteristiche distintive, l’habitat, le abitudini alimentari e gli aspetti affascinanti della vita di questa creatura marina. Benvenuti a bordo per svelare i segreti dello Scorfano Rosso.

Dove vive lo scorfano rosso

Habitat: Lo Scorfano Rosso trova il suo rifugio su fondali rocciosi e coralligeni, dove il suo mimetismo si rivela di fondamentale importanza. Difficilmente lo si troverà a meno di 0 metri di profondità, dimostrando una preferenza per le acque più profonde e i terreni che offrono il giusto ambiente per il suo mimetismo.

Descrizione: Con il suo corpo compresso ai lati e la testa massiccia, lo Scorfano Rosso è un vero spettacolo da osservare. La testa è adornata da lembi cutenaei , in particolare sotto la mascella, e presenta un’appendice a paletta sopra l’occhio. La bocca è notevolmente ampia e obliqua. Sia la testa che la pinna dorsale sono adornate di spine. La colorazione del corpo varia da rosso, arancione, rosa a giallo, con sfumature che possono essere sia molto pallide che vivaci. Può raggiungere una lunghezza massima di circa 50 cm, con una media di 30-40 cm. È il più grande scorfano del Mediterraneo, insieme allo scorfano rosa (Scorpaena elongata). Una caratteristica distintiva è la presenza di una macchia nera spesso visibile nella parte centrale della pinna dorsale, tra la sesta e l’undicesima spina.

Specie Simili: Tra le specie simili, si distinguono lo Scorpaena porcus, caratterizzato da scale più piccole e grandi lembi cutanei sopra gli occhi, la Scorpaena notata, più piccolo e privo di lembi cutanei sotto la mascella, e la Scorpaena loppei, che presenta una forte cresta lungo la parte posteriore della mascella superiore e vive a maggiori profondità.

Alimentazione: Grazie alla sua bocca protractile, lo Scorfano Rosso si ciba di crostacei decapodi, anfipodi, misidacei, copepodi, molluschi e caccia anche piccoli pesci rimanendo in agguato.

Riproduzione : La riproduzione avviene alla fine della primavera e in estate (da maggio ad agosto), con le uova deposte sotto forma di una massa gelatinosa. Le larve si sviluppano in acqua aperta prima di raggiungere il fondale quando hanno una lunghezza di 2-3 cm.

Vita Associata: Lo Scorfano Rosso, pur essendo poco timido, può ospitare occasionalmente piccoli animali sulla sua superficie, come nudibranchi, ma ciò non costituisce una vera associazione.

Biologia: Come molti pesci bentonici, lo Scorfano Rosso possiede una vescica natatoria atrofizzata, che influenza la sua abilità natatoria. La pinna dorsale presenta da 11 a 12 spine e da 9 a 10 raggi molli, mentre la pinna anale ha 3 spine e da 5 a 6 raggi molli.

Informazioni Aggiuntive: Lo scorfano rosso é noto per le dolorose punture delle spine velenifere, utilizzate principalmente per la difesa. La vittima, in genere, si inietta il veleno da sola attraverso la pressione esercitata sulla spina (succede a pescatori nell’atto di recuperare il pesce o in cucina durante la pulizia ad esempio). Il veleno degli scorfani è termolabile, perde potenza con una fonte di calore superiore o uguale a 50 °C, riducendo così gli effetti nocivi.

Il nome scientifico “Scorpaena” proviene dal greco [scorpaina], derivato da [scorpio] = scorpione, che designava i pesci di mare oggi noti come “scorfani” o “pesci-scorpioni”. “Scrofa” in latino significa “maiale”, rifacendosi all’idea di un animale ben nutrito.

Come cucinare lo scorfano rosso

Ricetta della Pasta con Lo Scorfano Rosso: Un Delizioso Viaggio tra Sapori Mediterranei

La pasta con lo scorfano rosso è un piatto che celebra la freschezza del mare e la ricchezza dei sapori mediterranei. Questa ricetta deliziosa è perfetta per chi desidera gustare il sapore unico di uno degli abitanti più affascinanti del Mediterraneo. Segui questa guida passo dopo passo per creare una pasta irresistibile e ricca di gusto.

Ingredienti:

  • 400 g di pasta (preferibilmente linguine o spaghetti)
  • 1 scorfano rosso fresco (circa 1 kg)
  • 400 g di pomodori pelati
  • 2 spicchi d’aglio, tritati finemente
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco, tritato
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe q.b.

Istruzioni:

1. Preparazione del Pesce:

  • Pulisci accuratamente lo scorfano rosso, rimuovendo le interiora e le lische.
  • Taglia il pesce in piccoli tranci.

2. Preparazione del Sugo:

  • In una padella capiente, scalda l’olio extravergine d’oliva e aggiungi l’aglio tritato.
  • Appena l’aglio inizia a dorarsi, aggiungi i pomodori pelati spezzettati e cuoci per circa 10 minuti.
  • Aggiungi i tranci di scorfano rosso nella padella e sfuma con il vino bianco. Lascia evaporare l’alcol.

3. Cottura del Pesce:

  • Copri la padella con un coperchio e cuoci a fuoco medio-basso per circa 15-20 minuti, fino a quando il pesce è ben cotto e si sbriciola facilmente. Aggiusta di sale e pepe secondo il tuo gusto.

4. Preparazione della Pasta:

  • Nel frattempo, porta a ebollizione una pentola d’acqua salata e cuoci la pasta fino a quando è al dente.

5. Completamento del Piatto:

  • Scolala e trasferiscila nella padella con il sugo di scorfano rosso.
  • Aggiungi il prezzemolo tritato e mescola delicatamente per far amalgamare i sapori.
  • Servi la pasta con lo scorfano rosso calda, guarnendo con una spruzzata di prezzemolo fresco.

6. Presentazione:

  • Servi la pasta con lo scorfano rosso su piatti caldi e aggiungi un filo d’olio extravergine d’oliva prima di portare in tavola.
  • Accompagna il piatto con un buon vino bianco secco per esaltare ulteriormente i sapori mediterranei.

Questa pasta con lo scorfano rosso ti regalerà un’esperienza culinaria avvincente, un viaggio tra le delizie del mare e la tradizione gastronomica mediterranea. Buon appetito!

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini