L’AMP del Plemmirio inserita nel portale delle Aree Marine ASPIM in Italia

Il Giornale dei MARINAI NewsL’AMP del Plemmirio inserita nel portale delle Aree Marine ASPIM in Italia
0
(0)

L’Area Marina Protetta del Plemmirio sarà presente nel portale web creato per le aree marine ASPIM in Italia in qualità di unica oasi marina siciliana a fregiarsi di questo riconoscimento. Anche nel 2015, l’oasi marina siracusana infatti è stata riconfermata Area specialmente protetta di interesse mediterraneo (ASPIM), o SPAMI (dall’acronimo inglese Specially Protected Areas of Mediterranean Importance). Un “titolo” che viene assegnato ai siti di importanza per la conservazione della biodiversità nel Mediterraneo. In generale, gli ecosistemi di questi speciali siti, o sono specifici del Mediterraneo o rappresentano gli habitat di specie minacciate, e il mare del Plemmirio rientra sicuramente in tutte e due le categorie descritte. Si tratta inoltre di siti che rivestono uno speciale interesse scientifico, estetico, culturale o educativo.

aspim<<Ci vuole un grande lavoro per mantenere questo ambito riconoscimento – afferma il presidente dell’Area Marina Protetta del Plemmirio Sebastiano Romano – e noi non ci siamo sottratti a questo impegno che significa lavorare sodo per mantenere un livello quanto più alto possibile di monitoraggio e protezione del territorio di competenza. Abbiamo invitato tutti i Diving locali e i subacquei a visitare il portale perché ricco di informazioni sugli organismi principali o ad alta tutela  che vivono nella nostra area marina>>.

Ma quali sono le Aree Marine Protette italiane inserite in questo speciale circuito? E quali sono le Specie ASPIM ovvero quelle che necessitano di protezione speciale, e come si riconoscono?

Questo ed altro ancora è contenuto nel sito www.specieaspim.it  creato dall’Area Marina Protetta (AMP) di Portofino in collaborazione con le altre ASPIM italiane, in ordine alfabetico: Capo Caccia, Capo Carbonara, Miramare, Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre, Plemmirio, Porto Cesareo, Punta Campanella, Tavolara – Punta Coda Cavallo, Torre Guaceto, e con il supporto e sostegno del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

All’interno del sito oltre ad essere presenti informazioni su tutte le Aree marine ASPIM (mappe e collegamenti ai siti istituzionali), sono state realizzate schede identificative e descrittive delle specie elencate nel protocollo ASPIM. Il portale vuole rappresentare uno strumento semplice per monitorare, informare e registrare la presenza di queste importanti specie nelle AMP ASPIM e, perché no, di valutarne la presenza in quelle aree protette che ambiscono al riconoscimento.

Il portale non è destinato alla divulgazione naturalistica, sommandosi a quelli che già esistono e che risultano utili a chi vuole approfondire argomenti scientifici.  Il suo fine è un altro: quello di essere uno strumento efficace e dinamico di identificazione sicura delle specie ASPIM alla portata dei numerosissimi appassionati che si immergono nei fondali delle AMP italiane.

Proprio per questo, il portale possiede un’importante sezione dinamica, grazie alla quale i subacquei più attenti e appassionati potranno essere gli attori del monitoraggio delle specie ASPIM, inserendo dati, foto e località relativi all’avvistamento o all’osservazione di una specie in ogni singola area protetta. In questo modo potranno interagire, dialogare e collaborare con i biologi marini che, in ogni AMP, svolgono importanti studi ed osservazioni sulle specie protette.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal