La tutela del mare e la leggenda della Pillirina raccontata alle scuole

Il Giornale dei MARINAI EVENTILa tutela del mare e la leggenda della Pillirina raccontata alle scuole
0
(0)

La tutela del mare e la leggenda della Pillirina raccontata alle scuole

Due scolaresche siracusane si sono date appuntamento stamani nella sede dell’Area Marina Protetta del Plemmirio per discutere di tutela del mare e della leggenda della Pillirina.

All’incontro di educazione ambientale nella sede del Consorzio Plemmirio, a pochi passi dal Castello Maniace e dal mare di Ortigia, hanno partecipato l’Unicef di Siracusa presieduto da Carmela Pace, la III B dell’I.C. “Verga” diretta da Annalisa Stancanelli e la II B dell’I.C. “Costanzo” diretta da Roberta Guzzardi.

Gli alunni, dopo i saluti del direttore dell’Amp del Plemmirio Rosalba Rizza, hanno assistito alla proiezione di alcune parti della nuova video guida di immersioni nel mare del Plemmirio e poi hanno visionato il cortometraggio “la Leggenda della Pillirina” che parteciperà al premio nazionale “Ciack nativo digitale Vitaliano Brancati” con musiche e sceneggiatura originali, alla presenza dei piccoli “attori” entusiasti di rivedersi sul grande schermo della sala “Ferruzza-Romano nella sede del Consorzio che gestisce l’Area marina.

La preside del “Verga” , Annalisa Stancanelli, che è anche l’autrice del libro “Archimede e il mistero del planetario” ha poi ripercorso alcuni passaggi storici sulla figura del grande matematico autore delle celebri “macchine” create per difendere la città, attraverso alcune diapositive, catturando l’interesse del giovane uditorio con alcuni aneddoti sulla figura di Archimede, sulla sua morte e facendo vedere anche una ricostruzione sulla Syrakosia la più grande nave dell’antichità progettata e realizzata nei cantieri navali siracusani, voluta da Ierone II intorno al 240 a.C., a dimostrazione della prosperità del suo regno e alla cui progettazione e al varo contribuì anche Archimede.

La presidente dell’Unicef Siracusa Carmela Pace, ricordando l’accensione “del Faro dei diritti” acceso proprio a Capo Murro di Porco, simbolo dell’Amp del Plemmirio, per richiamare l’attenzione sui diritti dell’infanzia, ha poi posto l’accento sulla tragedia dei piccoli minori che migrano attraverso il mare e sull’importanza della tutela del mare, coinvolgendo gli alunni in un dibattito su cosa si deve (e non si deve) fare per una corretta fruizione dell’ambiente e in special modo della costa e del mare.

 

Ad accompagnare le scolaresche erano presenti i professori Concetta Calleri, e Giuseppe Cassia per la “Costanzo”, e i professori: Gabriella Pagano, Luisa Celesia, Maria Ferla, Antonella Cannata, Patrizia Saglimbene, il presidente del consiglio d’istituto Franco Servillo e Concetta Cappuccio.

Alla realizzazione delle musiche del cortometraggio hanno contribuito i docenti: Concetta Cappuccio, Claudio Salonia, Salvatore Carnemolla e Patrizia Carta.

 

<<Siamo sempre lieti di accogliere le scuole – afferma il direttore dell’Amp del Plemmirio Rosalba Rizza – e di ribadire che la fruizione del mare, purché corretta è un diritto di tutti, in modo particolare dell’infanzia, abbiamo assistito con curiosità alla proiezione del cortometraggio e facciamo i nostri complimenti a quanti si sono prodigati a realizzare in maniera così creativa un progetto di educazione ambientale>>.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal