La sogliola – Solea solea

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

La sogliola comune, (Solea solea), è un pesce piatto che vive nelle acque costiere europee e si estende fino a una profondità di 200 metri, anche se è più comune trovarla a una profondità di circa 70 metri. Questo pesce è solitamente presente in ambienti sabbiosi o fangosi, ma può essere avvistato anche in porti o estuari, dove si trova al confine tra le acque dolci e salate (tollerando una salinità di 10‰).

Descrizione

La caratteristica distintiva di questo pesce piatto è la sua forma ovale, che lo differenzia da altri pesci piatti più comuni. La lunghezza della sogliola comune varia generalmente tra i 30 e i 40 centimetri, anche se esemplari più grandi possono raggiungere i 70 centimetri, con un peso di 3 kg per individui di 20 anni; (i maschi di due anni possono misurare 30 cm e pesare 350 g). La sogliola adulta è un pesce piatto destrorso, con gli occhi posizionati sul lato destro del corpo e che giace sul fianco sinistro. La colorazione di questo pesce può variare notevolmente, da grigio-bluastro a marrone-giallastro, spesso con striature e macchie scure sul corpo. Il muso delle sogliola è arrotondato e ha una piccola bocca arcuata situata all’estremità della testa. Gli occhi sono piccoli e molto distanziati (per un pesce piatto). La pinna caudale spesso ha un bordo arrotondato con una frangia scura all’estremità. Sulle superfici sabbiose del fondale marino o al mercato del pesce, è possibile notare una macchia nera (a volte dorata o marrone) verso la parte superiore della pinna pettorale. È importante notare che altre specie di sogliola hanno diverse forme di macchie. Le pinne dorsale e anale sono generalmente bordate di bianco e connesse alla pinna caudale da una sottile membrana.

Specie Simili

Esistono diverse specie di sogliola che possono assomigliare l’una all’altra (come Solea aegyptica, Pegusa lascaris, Microchirus theophila e Buglossidium luteum, particolarmente comune nel Mare del Nord). È consigliabile consultare fonti specializzate in caso di dubbi, ma la Solea solea è l’espècie più comunemente incontrata dai subacquei lungo le nostre coste. Un’altra specie simile è la Solea senegalensis, che si differenzia dalla S. solea per una macchia meno evidente e uniforme sulla pinna pettorale, e per un numero di vertebre pre-caudali uguale a 9, contro le 10 della S. solea (un dettaglio spesso non osservabile durante le immersioni).

La Differenza Tra Sogliola, Platessa E La Passera Pianuzza

Dugornay Olivier (2012). Sogliola (Solea solea) Brest. Ifremer. https://image.ifremer.fr/data/00558/67035/

Alimentazione

La sogliola comune si nutre di vari piccoli crostacei, molluschi, e vermi che riesce a individuare sia tramite l’olfatto (sono visibili i tubi olfattivi) che attraverso il tatto. Sotto il muso, è possibile osservare delle papille sensoriali.

Riproduzione e Ciclo Vitale

La maturità sessuale di questi pesci viene raggiunta intorno ai 4 anni. La riproduzione avviene principalmente da marzo a maggio, sebbene ciò possa variare a seconda delle regioni. Gli studi sul plancton hanno mostrato uova con un diametro di circa 1,5 mm, sostenute da una gocciolina lipidica che funge anche da riserva di cibo. Le femmine possono deporre centinaia di migliaia di uova. Le larve iniziano somigliando a quelle di pesci comuni, ma dopo la metamorfosi, i giovani (di circa 15 mm) con una forma asimmetrica si spostano verso le acque costiere. Ricerche hanno dimostrato che gli adulti possono migrare annualmente per oltre 180 km per raggiungere le zone di riproduzione.

Aspetti Biologici

La sogliola comune è una specie molto comune lungo alcune coste del Mediterraneo, dove è oggetto di pesca intensiva grazie alla sua prelibata carne molto apprezzata. Questo pesce ha un comportamento prevalentemente notturno. Durante il giorno, può essere osservata parzialmente o completamente sepolta nel sedimento. Per gli spostamenti su lunghe distanze, la sogliola comune si avvicina alla superficie e viene trasportata passivamente dalle correnti marine. Durante l’inverno, si allontana dalla costa per tornarvi in primavera ed estate. La macchia nera sulla pinna pettorale della sogliola comune è interpretata come un esempio di mimetismo batessiano, una forma di mimetismo dove una specie innocua imita una specie velenosa, come ad esempio le pinne dorsali velenose delle tracine.

Informazioni Aggiuntive

La pesca abbondante di questo pesce, dovuta al suo alto valore commerciale, ha causato controversie riguardo alle dimensioni delle maglie consentite per la cattura. La domanda di questo pesce supera l’offerta. La pesca costiera del gambero grigio spesso comporta la cattura accidentale di giovani sogliole , il che è un problema per le popolazioni di questo pesce.

Status di Conservazione e Regolamentazioni

Secondo l’ultima normativa dell’Unione Europea datata 21/12/2006, è vietata la cattura di individui di sogliola comune con una lunghezza inferiore a 20 cm, indipendentemente dalla tecnica di pesca utilizzata.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini