La pesca a strascico industriale minaccia la pesca locale Australiana

Solo sei delle 76 piu’ grandi navi da pesca a strascico industriale non hanno diritto di pescare in Australia.

Il divieto dell’Australia di non far lavorare i grandi pescherecci industriali deve essere rivisto. Soltanto 6 grandi imbarcazioni non hanno il diritto di pesca in Australia, ma le altre 70 possono continuare per il momento la loro pesca. 

Un rapporto pubblicato da Australian Marine Conservation Society e Save Our Marine Life dice che solo sei dei 76 super-pescherecci da strascico in tutto il mondo sono banditi dall’operare nelle acque australiane.

“Queste navi hanno la capacità di catturare centinaia di migliaia di tonnellate di pesce usando uno dei metodi più indiscriminati che si possano immaginare”, ha detto una portavoce, Adele Pedder. “I super-pescherecci sono incompatibili con tutto ciò a cui aspiriamo nel nostro ambiente marino.”

Il divieto del governo federale sui pescherecci da strascico è valido per imbarcazioni superiori ai 130 metri di lunghezza.

Ma il rapporto dice che la Geelong Star da 95 metri – una nave dotata di un congelatore in grado di contenere 1.000 tonnellate di pescato – è comunque troppo grande e la sua attività sarebbe deleteria per i fondali del grande continente australe. Geelong Star

Save Our Marine Life ha portato avanti una campagna per vietare la pesca in Australia alla Geelong Star. Nel 2016 infatti la nave ha ucciso 47 foche, 11 albatros e diversi delfini. 

Il rapporto afferma che le navi da pesca straniere guardano all’Australia dopo che le scorte sono state esaurite dalla pesca eccessiva. “Le acque australiane sono ora nel mirino”, ha detto l’autore del rapporto Chris Smyth.

“Le regolamentazioni di pesca vietano in via di principio l’ingresso di pescherecci stranieri, ma ciò non ha impedito che alcune grosse imbarcazioni arino i fondali australiani. 

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *