La mostella o musdea – Phycis phycis

Il pesce mostella conosciuto anche con il nome di musdea è un pesce di grande interesse economico per le sue carni gustose e saporite. Appartenente alla specie Phycis phycis , la mostella vive tra gli anfratti e le rocce da 20 a 700m di profondità. E’ un pesce principalmente notturno che si nutre di piccoli pesci ed invertebrati.

La mostella abita le acque dell’oceano Atlantico sino al golfo di Guascogna, il Mediterraneo e la si ritrova alle isole azzorre.

La mostella ha un corpo allungato ed ingrossato nella parte anteriore. Il colore di questo gadide varia dal grigio scuro al grigio chiaro. Un barbiglio è presente sul mento del pesce. La bocca ha grandi labbra carnose.  Raggiunge i 50cm di lunghezza ma gli esemplari catturati superano difficilmente i 30cm.

La mostella si riproduce da fine inverno a tutta la primavera le larve sono planctoniche.

mostella tra le roccieSi tratta di una specie di interesse per i pescatori in apnea e per i fotografi subacquei, questo pesce infatti rimane immobile nascosto tra gli anfratti in zone buie.

La mostella si può confondere con la busbana bruna chiamata anche merluzzetto francese. Questo pesce però non è presente in Mediterraneo se non sporadicamente.

  • Nome comune: Mostela o musdea
  • Nome scientifico : phycis phycis
  • Ordine : gadiformi
  • Famiglia : phycidi
Phycis phycis mostella

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento