La Haven fa un’altra vittima, morto sub di 34 anni di nazionalità Francese.

Un sub, immersosi per raggiungere il relitto della petroliera affondata nel mare di Arenzano nel 1991, è morto ieri dopo un malore durante l’immersione. Era in compagnia di un’amica, esperta subacquea. Il sub, Julien Giller si è sentito male prima di raggiungere la Haven. L’amica lo ha soccorso ed ha provato a risalire lentamente con il compagno. L’uomo trasportato con il gommone del diving a terra, è stato soccorso dai medici senza però alcun risultato. Sembra  che l’uomo aveva raggiunto la profondità di 50 metri prima di raggiungere il relitto, ed a quel punto aveva cominciato a respirare con fatica.

La donna, interrogata dalla capitaneria di porto, ha confermato che si trattava di «una escursione tranquilla» e che «non era previsto di entrare del relitto». I due si erano immersi già il giorno precedente.

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui