Nel porto di Castellammare del Golfo fanno base 35 imbarcazioni. La maggior parte di queste (32) ha un tonnellaggio di stazza lorda inferiore alle 10 ton. La flottiglia presenta, quindi, un tonnellaggio medio piuttosto basso (5,0 ± 9,2 ton), con un valore minimo di 1,0 ton ed un massimo di 40,1 ton. La lunghezza media è di 7,3 ± 3,7 m, la lunghezza massima è di 18,4 m mentre l’imbarcazione di minori dimensioni misura   4,4 m. Le imbarcazioni della flotta peschereccia di Castellammare del Golfo sono provviste di motori con potenza molto variabile; il valore medio è pari a 26,8 ± 41,0 kW. L’età media delle barche è di 29 ± 14,7 anni, mentre l’età media dei motori utilizzati dalle imbarcazioni è di 21,9 ± 9,8 anni.  La principale realtà operativa presente nel porto di Castellammare del Golfo è la pesca artigianale, che rappresenta la componente più numerosa con 32 imbarcazioni e determina gli apporti produttivi di maggior valore. La quasi totalità delle imbarcazioni (n = 31) usa il tramaglio, e 25 utilizzano la rete monofilo; 17 imbarcazioni usano le lenze e solamente 2 pescano col palangaro di fondo.

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

1 commento

  1. Credo sia molto importante saperne di più del nostro mare, dei marinai che rischiano continuamente la vita e dei pesci belli da vedere in acqua e splendidi sul piatto (se saputi cucinare); Grazie ai pescatori e a coloro che vivono (correttamente) in mare e del mare. m.caly

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui