Inaugurato in Francia un “mostro” da pesca lungo 81m

Il Giornale dei MARINAI La pesca professionaleInaugurato in Francia un “mostro” da pesca lungo 81m
4.3
(3)

Una vera e propria fabbrica del pesce é stata presentata al porto di Concarneau, in Francia venerdi scorso. La nave da pesca gigante chiamata “Scombrus“, che il colosso France Pélagique ha fatto costruire per la cattura di pesci pelagici come sgombri e sardine. France Pélagique è una filiale del gruppo olandese Cornelis Vrolijk, uno dei principali attori della pesca in Europa.

La nave da pesca lunga 81m e larga 16 é stata oggetto di grandi polemiche spinte da pescatori artigianali ed organizzazioni ambientaliste che denunciano l’ incompatibilità con lo sfruttamento delle risorse marine.

La grande imbarcazione da pesca dispone di una doppia propulsione diesel/elettrica, manovrabilità migliorata e consumi ridotti.

Le lobby della pesca industriale ?

La presentazione dell’imbarcazione ha spinto circa 150 persone tra pescatori artigianali ed ambientalisti a riunirsi per contestare gettando pesci sulla nave e sui partecipanti all’inaugurazione.

No alla pesca industriale che sta distrugggendo la pesca artigianale.

France Pélagique “fa parte delle grandi lobby della pesca industriale che difendono con fervore metodi di pesca incompatibili con il mantenimento delle risorse marine – afferma uno dei pescatori presenti -.

Tra 120 e 200 tonnellate di pesce al giorno

L’associazione Bloom denuncia – “l’industrializzazione del settore pesca é sinonimo di saccheggio dei mari, e disprezzo verso i pescatori artigianali”.

 Lo “Scombrus ” può pescare sino a 200 tonnellate di pesce al giorno, mentre una barca di di 12 metri ne pesca circa poche tonnellate all’anno”, assicura Charles Braine, Presidente di Pleine Mer.

France pelagique replica : La pesca pelagicaè estremamente regolamentata“, precisando che la nave trasporterà al massimo 120 tonnellate di pesce al giorno. “Non possiamo pescare quello che vogliamo”, ha detto, riferendosi alle quote imposte dall’Unione Europea.

Il ponte della nave

Pesce venduto in Africa e in Asia

Le navi del gruppo olandese Cornelis Vrolijk sbarcano aringhe, sgombri, sugarelli, naselli e sardine nei Paesi Bassi, pescate al largo di Irlanda, Inghilterra, Scozia e nel Golfo di Biscaglia. Il pesce viene poi venduto in Africa, Asia, Giappone ed Europa orientale.

Pesca accidentale di delfini

Un altro punto controverso sono le catture accidentali. France Pélagique garantisce che rappresentino meno dell’1% del pesce totale catturato.

Le reti a circuizione dello “Scombrus” sono accusate in particolare di essere responsabili della morte di molti delfini.

Di tanto in tanto ne vediamo uno, ma è molto raro“, assicura Denis Thomazeau, secondo capitano dello “Scombrus“. Le nuove reti dello Scombrus sono dotate di “un portello di uscita per pesci di grossa taglia”, spiega, rilevando anche l’utilizzo di dispositivi acustici, chiamati “pinger”, destinati a tenere lontani dalle reti i cetacei e altri mammiferi marini.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 4.3 / 5. Conteggio voti: 3

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal