Il pagello fragolino – Pagellus erythrinus
0 (0)

Il pagello fragolino è un pesce semi-pelagico, demersale cioè che vive vicino al fondo. Frequenta le acque costiere, su fondali vari (rocce, ghiaia, sabbia o fango) con preferenza per i substrati molli. Si trova tra 5 e 200 m di profondità nel Mediterraneo e fino a 300 m nell’Atlantico, ma più spesso viene incontrato tra 20 e 100 m. Migra in acque più profonde durante l’inverno. A volte entra nei porti. I giovani sono presenti più vicino alle coste rispetto agli adulti.

Il pagello comune ha una taglia media di 15/30 cm, la dimensione massima nota è 60 cm. Gli individui osservati da sub sono generalmente più piccoli di quelli commercializzati, pescati nel circalittorale spesso sotto i 100 m. Il corpo è di forma ovale, compresso lateralmente, come nella maggior parte degli Sparidi. La testa ha un profilo quasi dritto, un muso appuntito, una bocca abbastanza piccola in posizione bassa e inclinata. Il diametro dell’occhio è nettamente inferiore alla lunghezza del muso. L’interno della bocca è grigio-biancastro. Le 2 mascelle hanno davanti denti appuntiti (denti esterni più grandi, affiancati da piccoli denti) e all’indietro 2 o 3 file di denti a forma di molari.

Come tutti gli Sparidi, ha solo una sola pinna dorsale. La pinna anale ha 3 spine e 8-9 ragg , la lunghezza della sua base è un terzo di quella della dorsale. Le pinne pettorali sono alte e molto lunghe, arrivano quasi verticali dall’inizio della pinna anale. La pinna caudale è biforcuta. Si contano 55-65 squame al livello della linea laterale. Il muso, la regione sotto l’orbita e il preopercolo sono privi di scaglie. Le squame dorsali sono presenti fino nello spazio tra gli occhi.

Il colore del corpo è rosa argentato con riflessi azzurri, la schiena e la parte superiore della testa sono più scure. La parte superiore del corpo è punteggiata di piccoli punti blu. Gli adulti sono generalmente meno rosa dei giovani e i maschi sono più azzurri durante il periodo di riproduzione. Alcuni autori segnalano e interpretano come un segno di paura le strisce di rosa leggermente più scure. Il bordo esterno superiore dell’opercolo è marcato da un rosso scarlatto.

Ci sono rischi di confusione con altri pagelli e soprattutto con il pagro comune, Pagrus pagrus. La differenza con il pagro si vede a livello della pinna caudale, quella del pagro ha le estremità bianche a differenza di quella del pagello.

Il pagello comune è un pesce onnivoro a prevalenza carnivora. Si nutre principalmente di piccoli pesci e di invertebrati bentonici (vermi, piccoli crostacei e molluschi).

dettaglio di un occhio in P. erythrinus

È una specie ermafrodita proterogina (prima femmina e poi maschio), la maturità sessuale viene raggiunta per le femmine dopo 1-2 anni per una lunghezza di 15-17 cm. Alcune delle grandi femmine di più di 2 anni diventano maschi. Ciò comporta, in una popolazione di pagelli, una maggioranza di femmine rispetto ai maschi (spesso il doppio).

La riproduzione avviene quando la temperatura dell’acqua è compresa tra 19 e 21 °C, da maggio a agosto.

La deposizione è pelagica, i gameti vengono rilasciati in superficie. Dopo 2 giorni di incubazione a 21 °C, le uova danno origine a una larva pelagica di circa 2,5 mm. Gli avannotti si concentrano poi su siti poco profondi.

P. erythrinus può vivere più di 10 anni, l’età di alcuni esemplari è stata stimata in 15 e anche 21 anni. La lunghezza e il peso aumentano con l’età: ad esempio, a 1 anno circa 12 cm, a 2 anni circa 16 cm (90 g), a 3 anni circa 17-20 cm (100-175 g). Gli individui di 30 cm pesano più di 500 g e possono avere più di 6 anni. Gli individui da 40 a 50 cm hanno un’età compresa tra i 15 ei 21 anni. Il peso massimo pubblicato di un individuo è di 3,24 kg.
La specie è gregaria ma forma solo piccoli banchi.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Tags :

Share :

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Lascia un commento

Ultimi articoli

Le schede degli organismi marini