megalodon

Il Megalodon raggiungeva i 16m de aveva una testa che superava i 4 metri

Set 10, 2020 By Marcello Guadagnino
0
(0)

Delle stime pubblicate su Scientific report da alcuni ricercatori britannici dell’Università di Bristol e di Swansea mostrano con esattezza le dimensioni del Megalodonte, lo squalo preistorico, antenato dello squalo bianco, dello smeriglio e del Mako.

Dalle ricerche effettuate dai resti ritrovati (denti) gli scienziati sono riusciti a risalire alle misure del grande elasmobranco. Solamente la pinna dorsale era alta 1.62 metri.

I risultati suggeriscono che Carcharocles  Megalodon, poteva raggiungere i 16m di lunghezza, aveva una testa che misurava tra i 4 ed i 5 metri ed una coda alta almeno 3 metri.

Un dente di uno squalo megalodon

Grazie proprio ai denti ritrovati, i ricercatori hanno creato un modello matematico basandosi anche sulla morfologia dello squalo bianco.

Lo squalo Megalodon, vissuto nel Miocene e scomparso nel Pleistocene possedeva delle mascelle che potevano esercitare un morso da 102.000 a 125.000 N con una pressione mascellare di 500 kg/cm2

L’estinzione del Megalodon

Sembra che il megalodon si sia estinto 2.6 milioni di anni fa, durante una estinzione di massa che elimino’ dal nostro pianeta il 36% delle specie marine. Secondo il Dr. Adrian Melott, docente del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’università del Kansas, l’estinzione sarebbe collegata ad un’esplosione di supernove che ha generato la Bolla Locale nel Braccio di Orione, uno spazio vuoto del mezzo interstellare con una densità bassissima di gas. In seguito i raggi cosmici avrebbero investito la Terra, esponendo le forme di vita a una intensa e pericolosissima pioggia di muoni, particelle radioattive simili agli elettroni ma decisamente più pesanti.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?