Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon

Il Giornale dei MARINAI I crostaceiIl gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4
(1)

In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di scogliera. Sebbene sarebbero ben 87 ad oggi le specie di Palaemon recensite, solo una piccola parte di essi abita il Mediterraneo

Queste specie si rilevano dalla superficie fino a 40 m di profondità, su fondali rocciosi, sabbiosi-fangosi o in praterie di fanerogame, nelle aree infralitorali e circalitorali e nei letti di estuari.

Con una taglia che varia a seconda delle specie da 5 a 15cm, i gamberetti del genere Palaemon hanno corpo trasparente e bande trasversali e linee più scure sui segmenti addominali, striature longitudinali e oblique sul carapace, linea di colore bruno rossastro o giallo ma possono anche essere trasparenti a seconda delle specie . Il rostro è lungo e leggermente ricurvo verso l’alto nella sua parte distale, soprattutto negli individui più grandi.

In Mediterraneo sono 2 le specie più frequenti.

  • Palaemon elegans
  • Palaemon serrratus

Palaemon elegans è la specie più piccola, comune nelle fosse rocciose del litorale. E’ in realtà la specie più conosciuta in quanto si rinviene in tutte le zone costiere rocciose. Spesso si ritrovano nei secchielli dei bambini durante l’estate o viene usato come esca per la pesca della spigola dai pescatori.

Può essere confusa con i giovani di Palaemon serratus . La differenza si fa osservando il rostro: Nel Palaemon serratus il rostro è più lungo, e lo spazio tra la prima e la seconda spina del rostro è più lungo dello spazio tra la seconda e la terza spina. In Palaemon elegans, questi due spazi sono identici.

I sessi sono separati, la fecondazione avviene durante la deposizione, le femmine più anziane depongono due volte, la schiusa avviene in estate e primavera, le femmine più grandi depongono da 1000 a 5000 uova; la schiusa avviene in uno stadio  planctonico  larvale. Palaemon serratus può essere parassitato da un isopode della famiglia dei Bopyridae, nella cavità branchiale. Ciò può causare gonfiore laterale del torace.

Il nematomorfo Nectonema agile parassita molte specie di decapodi, tra cui Palaemon serratus, con specificità parassitaria molto bassa.

“Molti artropodi, ed in particolare i Crostacei Decapodi, possono essere infettati da uno sporozoo del genere Thelohania o genere affine. La prevalenza generalmente varia (ordine di grandezza) tra 1/1000 e 1/5000. La conseguenza è che è necessario vedere un gran numero di individui per osservare un parassita, inoltre questo si vede solo sulle specie leggermente trasparenti, per le altre è necessaria una visione al microscopio!

Palaemon serratus può essere vittima di infezioni “pesanti”, l’aspettativa di vita dell’esemplare può essere di pochi giorni; il parassita si colloca tra l’altro nei muscoli (spore) che tende a “liquefare”; l’animale è anche più o meno asfissiato.

Palaemon serratus è uno dei pochi invertebrati il cui udito è stato studiato in dettaglio; è sensibile alle frequenze acquatiche comprese tra 100  Hz e 3  kHz , con un’acutezza simile a quella dei pesci . Sebbene l’intervallo uditivo delle specie Palaemon differisca da P. serratus e dalle dimensioni degli individui, tutti sono in grado di udire toni a 500  Hz.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 4 / 5. Conteggio voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

delfino attacca pesce gatto Perché i delfini decapitano le loro prede ?
4.3 (3) I biologi marini hanno scoperto alcuni anni fa che alcuni delfini tursiopi del
pesce con amo in pancia Amo : meglio tagliare o slamare ?
5 (1) Una domanda che ci siamo posti un po’ tutti durante le nostre battute
Tonno rosso Stock di tonno rosso : la situazione migliora ed i tonni non sono più in pericolo
5 (5) Quattro specie di tonno pescate commercialmente sono sulla buona strada per il recupero
Il granchio fantasma – Ocypode cursor
4 (2) Il granchio fantasma – Ocypode cursor è un piccolo granchio delle dimensioni massime
idrofono Monitoraggio acustico dei mammiferi marini
4 (1) I mammiferi marini, in particolare i membri dei due ordini Pinnipedi (foche) e
delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (6) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime