• Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:News
  • Commenti dell'articolo:1 commento
  • Tempo di lettura:1 minuti di lettura
  • Ultima modifica dell'articolo:25 Gennaio 2022

La prossima frontiera nello sviluppo dei mangimi per i prodotti d’allevamento ittico saranno gli insetti.

Secondo l’International Platform of Insects for Food and Feed (IPIFF) infatti gli insetti saranno l’ingrediente principale per alimentare trote, orate e spigole in allevamento. La proposta non ancora presentata e dunque ancora da approvare potrebbe comunque essere il futuro anche per gli allevamenti di pollame e suini.

IPIFF prevede di presentare un protocollo alla UE entro la fine del 2017 per esplorare tutte le opportunità future circa tale tipo di produzione.

Il modo migliore per utilizzare gli insetti è mangiarli: In molti paesi già lo fanno. Piu’ di 2 miliardi di persone al mondo infatti si nutrono di insetti come bruchi e coleotteri. In Sud Africa vengono raccolti ogni anno circa 10 miliardi di esemplari di bruchi ed in Uganda un Kg di cavallette è piu’ costoso di un Kg di carne bovina.

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Questo articolo ha un commento

  1. Manuel

    Tutto ciò che viene fatto è sempre in primis nel nome del dio denaro. Tutto gira attorno a denaro e potere. Stiamo storpiando la natura e distruggendo tutto il pianeta

Lascia un commento