CONDIVIDI

Dopo vari avvistamenti di foche e delfini ritrovati nel Tamigi anche Ippocampi o cavallucci marini. 

Non solo rifiuti tra le acque del fiume Tamigi che attraversa la città di Londra. Dichiarato “biologicamente morto” alla fine degli anni ’50 a causa degli attacchi subiti durante la seconda guerra mondiale che aveva distrutto il sistema fognario, il Fiume Tamigi oggi sembra rinato. Negli ultimi anni sono stati tantissimi gli avvistamenti di specie marine che risalgono il fiume, tra questi foche, focene, delfini e in un caso anche una balena. Negli ultimi mesi i ricercatori della Zoological Society of London (ZSL) sono riusciti ad avvistare e a campionare degli esemplari di ippocampo.

La proliferazione dei cavallucci marini non e’ soltanto sorprendente, ma anche e sopratutto incoraggiante per il futuro del fiume.

I primi avvistamenti risalgono comunque al 2008, con le segnalazioni di due specie di ippocampi: Il cavalluccio camuso ( Hippocampus guttulatus ) ed il cavalluccio marino comune ( Hippocampus hippocampus ).

Questi piccoli signatidi potrebbero vivere stabilmente tra le acque del fiume Tamigi ed i ricercatori promettono di darne i risultati in breve tempo.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO