1

Continuano gli attacchi degli squali ai cablaggi elettrici  di google posti sotto l’oceano.

Tra le svariate attività del colosso di Mountain View, in California, c’è anche la fornitura di internet ad alta velocità. Google Fiber, il nome della divisione di Google che collega i suoi utenti, utilizza un sistema di cavi in fibra ottica, lungo più di 160.000 km. L’attività elettrica di questi cavi eccita gli squali che ripetutamente mordono e provano a recidere le connessioni. Gli squali sono infatti in grado di distinguere l’attività elettrica  attraverso le ampolle di Lorenzini, recettori sensoriali che permettono soprattutto di individuare le prede nascoste sotto la sabbia. Eppure, già nel film lo squalo di Spielberg si vede come gli squali siano incuriositi dalle attività elettriche.video-undefined-208E0DCA00000578-54_636x358 Google sotto attacco squali, ma stavolta non sono hacker

A questo punto sembra che google abbia preso la decisione di investire diverse centinaia di milioni di dollari per rivestire i cavi con un composto del carbonio resistente ai morsi. Gli internauti sono salvi, gli squali dovranno tornare al loro vecchio hobby . Combattere contro il loro più grande nemico: la pesca intensiva.

0 Google sotto attacco squali, ma stavolta non sono hacker
Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui