stock del tonno rosso in aumento


Gli stock del tonno rosso in aumento. L’Europa NON sarebbe contraria a quote più elevate

Dal 2014, gli stock del tonno rosso sono in aumento, lo conferma una nota informativa del Comitato Francese per la Pesca (CNPMEM). Il documento riassume le conclusioni del monitoraggio compiuto nei mesi scorsi, confermando un aumento di biomassa del tonno rosso nell’Atlantico e nel Mediterraneo.

Tutti i dati esaminati portano ad un “netto aumento” della risorsa. L’ ICCAT, la Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell’Atlantico sembrerebbe aver trascurato questi ultimi risultati scientifici, ma ci sono novità per il prossimo anno.
Mantenere o aumentare moderatamente il totale ammissibile di catture (TAC) “non dovrebbe pregiudicare il successo del programma di recupero”, dice commissione per la pesca nazionale.

Gli stock del tonno rosso in aumento

L’ICCAT potrebbe quindi decidere nelle prossime settimane se aumentare le quote al di sopra delle 13.500 tonnellate.

Una limite che non è mai stato superato dal 2009 e potrebbe essere raggiunto gradualmente nei prossimi due o tre anni.Un altro progetto condotto da ONG contro la pesca eccessiva ha visto anch’essa forte una rimonta della biomassa. Si sarebbe arrivati a circa 585.000 tonnellate nel 2013, il doppio rispetto al ventennio 1950-1970 (300.000 tonnellate) ed il quadruplo a quello riscontrato degli anni 2000 (150.000 tonnellate). Questo giustifica anche la buona gestione della risorsa da parte della UE, che negli ultimi anni ha scelto drastiche misure per la pesca al tonno, fortemente sentite per i pescatri del Mediterraneo.

thon_rouge_peche Gli stock del tonno rosso in aumento

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui