TAC : totali ammissibili di catture

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

I totali ammissibili di catture (TAC) equivalgono al massimale di catture applicato agli stock ittici commerciali più importanti. Vengono proposti dalla Commissione sulla base di pareri scientifici sullo stato degli stock in questione e decisi dal Consiglio dei ministri della Pesca.

I TAC vengono fissati ogni anno per la maggior parte degli stock e ogni due anni per le specie di acque profonde. Per un numero crescente di stock i TAC sono in linea con i piani pluriennali.

I paesi dell’UE condividono i TAC in base al cosiddetto sistema della “stabilità relativa“, che mantiene reciprocamente stabili i contingenti nazionali, anche quando il quantitativo complessivo delle catture ammesse varia a seconda della produttività degli stock ittici.

I Totali Ammissibili di Catture (TAC) sono una misura di gestione delle risorse ittiche adottata dall’Unione Europea per garantire una pesca sostenibile e una gestione adeguata delle popolazioni ittiche. I TAC rappresentano la quantità massima di pesce di una determinata specie che può essere pescata in un’area geografica specifica in un determinato periodo di tempo.

I TAC sono stabiliti annualmente sulla base di una valutazione scientifica delle popolazioni ittiche. Gli scienziati valutano il numero di pesci presenti in una determinata area geografica e determinano una quota sostenibile di pesca, che tiene conto della capacità riproduttiva della specie e delle pressioni ambientali e di pesca.

Una volta stabiliti i TAC, essi vengono suddivisi tra i paesi dell’Unione Europea che partecipano alla pesca nella regione in questione. Ogni paese riceve una quota di pesca in base alla sua storia di pesca nella regione e alla quantità di pesce che ha pescato negli anni precedenti.

I pescatori devono rispettare i TAC stabiliti e, se superano la quota di pesca assegnata, vengono penalizzati con multe e sanzioni. Inoltre, se i TAC sono stati superati per un periodo prolungato, le autorità di gestione delle risorse ittiche possono adottare misure aggiuntive per ripristinare le popolazioni ittiche, come la chiusura delle zone di pesca o la riduzione dei TAC.

L’obiettivo dei TAC è quello di garantire una pesca sostenibile e una gestione adeguata delle risorse ittiche, al fine di proteggere le popolazioni ittiche e gli ecosistemi marini a lungo termine. Tuttavia, i TAC sono anche criticati da alcuni per essere troppo rigidi e per non tener conto delle specificità locali delle popolazioni ittiche e delle comunità di pescatori.

Ii Totali Ammissibili di Catture (TAC) sono una misura di gestione delle risorse ittiche utilizzata dall’Unione Europea per garantire una pesca sostenibile e una gestione adeguata delle popolazioni ittiche. I TAC sono stabiliti annualmente sulla base di una valutazione scientifica delle popolazioni ittiche e sono suddivisi tra i paesi dell’Unione Europea che partecipano alla pesca nella regione in questione. L’obiettivo dei TAC è quello di proteggere le popolazioni ittiche e gli ecosistemi marini a lungo termine, ma sono anche criticati da alcuni per essere troppo rigidi.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini