Ecco le regole su cosa fare in caso di tartaruga in difficoltà

E’ ufficialmente operativo, dopo l’acquisizione dell’ultimo decreto autorizzatorio da parte dell’Autorità Regionale, il Centro di Primo Soccorso per Tartarughe Marine dell’Area Marina Protetta “Isole Egadi“. Nella giornata di oggi proprio il Capo di Gabinetto dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, Dott. Antonio Parrinello, e il Dirigente Provinciale dell’Ufficio Servizio per il Territorio di Trapani, Dott. Giovanni Landini, hanno visitato la struttura, da oggi in piena operatività. Erano presenti, oltre al direttore dell’AMP Stefano Donati, anche il ViceSindaco di Favignana, Enzo Bevilacqua, e l’Assessore alla cultura Emanuela Serra. Al termine dell’incontro è maturata la volontà, tra le istituzioni presenti, di siglare un protocollo di intesa per l’educazione ambientale da svolgersi presso il Centro e per la valorizzazione dei percorsi naturalistici, terrestri e subacquei, del territorio.

nella vasca del CPSTCome noto, il Centro, gestito anche in collaborazione con le associazioni ambientaliste WWF Italia onlus e Legambiente onlus, si trova nel piano semicantinato del prestigioso Palazzo Florio, residenza liberty e neogotica di proprietà del Comune di Favignana, sita nel cuore del centro abitato del paese e in prossimità del porto.

Il Centro, che sarà aperto tutto l’anno, è da oggi operativo per la ricezione e la cura di esemplari di tartarughe marine in difficoltà. Ad esso saranno conferiti gli esemplari di tartaruga recuperati nei Compartimenti Marittimi di Trapani e Mazara del Vallo. La struttura, oltre ad avere un’area riservata alla cura e alla riabilitazione delle tartarughe marine, avrà a disposizione una piccola zona dedicata alle visite guidate da parte dei visitatori interessati, per fornire nozioni base sulla biologia ed ecologia della tartarughe marine e sulle buone pratiche da seguire in caso di avvistamento e/o recupero di esemplari in difficoltà. Il Centro, grazie ai finanziamenti del progetto europeo Tartalife, entro il 2018 diventerà un vero e proprio Centro Recupero.

Per segnalazioni, info o prenotazioni delle visite guidate, contattare il numero dedicato “SOS Tarta” 328.3155313, operativo H24, o gli uffici dell’AMP, al numero 0923.921659, oppure scrivere agli indirizzi di posta elettronica sostarta@ampisoleegadi.it e info@ampisoleegadi.it.

Replica

Please enter your comment!
Please enter your name here