“Diverso”, un progetto per lo sviluppo della pesca sostenibile

Fare emergere le strategie condivise di diversificazione pe migliorare il reddito dei pescatori e delle loro famiglie e rendere l’attività di pesca sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale, contribuendo alla vitalità delle zone costiere della Sicilia.
Si parlerà di questo a Siracusa giovedì 12 novembre a partire dalle 16, nella Sala “Ferruzza-Romano” nella sede dell’Area Marina Protetta del Plemmirio (sita nel comprensorio del Castello Maniace in Ortigia) prescelta come tappa del progetto per lo sviluppo della pesca sostenibile denominato DIVERSO un acronimo che sta per “DIVERsificazione delle attività di pesca e SOstenibilità delle zone costiere della Sicilia Orientale”.

img_3038 "Diverso", un progetto per lo sviluppo della pesca sostenibile
rete da pesca

Il progetto è finanziato dal Dipartimento della pesca mediterranea della Regione siciliana e coordinato dalla professoressa Giuseppina Carrà, docente del dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3A) dell’Università di Catania, ha previsto una serie di incontri itineranti con tutti i soggetti coinvolti  ed è decollato nel mese di ottobre.
Un confronto che anche a Siracusa coinvolgerà ricercatori universitari, rappresentanti delle istituzioni pubbliche e della Regione siciliana, pescatori, imprese del settore turistico e HORECA (Hotellerie-Restaurant-Catering): tutti insieme per valutare le strategie e le concrete opportunità di sviluppo del territorio costiero, secondo un approccio di ricerca finalmente “partecipativo”.
L’obiettivo finale è quello di individuare percorsi condivisi di diversificazione delle attività collegate alla pesca artigianale, contribuendo così alla transizione verso una pesca sostenibile e alla vitalità delle zone costiere della Sicilia.
A conclusione degli appuntamenti in programma  è previsto un Forum conclusivo, nel corso del quale saranno presentati i risultati raggiunti dal progetto e le proposte individuate insieme ai partecipanti che hanno contribuito al processo di costruzione delle strategie di sviluppo.
Contatti: info@pescadiverso.com
www.pescadiverso.com

Leggi anche  Shark Attack fake: quando le foto dicono il falso

Replica

Please enter your comment!
Please enter your name here