CONTINUA LA SCOPERTA DELLE PROPRIE ISOLE PER I ‘DELFINI GUARDIANI’ DELLE EOLIE

Il Giornale dei MARINAI NewsCONTINUA LA SCOPERTA DELLE PROPRIE ISOLE PER I ‘DELFINI GUARDIANI’ DELLE EOLIE
0
(0)

Cave, castelli, spiagge dell’arcipelago diventano laboratori per gli studenti coinvolti nel percorso di Marevivo e MSC

29 aprile 2016 – Ritrovano una rarissima conchiglia a Vulcano, recuperano da polverosi archivi un film muto degli anni ’50 su Alicudi, intanto esplorano cave e spiagge e fanno lezione su come ridurre i rifiuti. Sono i “delfini guardianidelle Isole Eolie, ovvero 370 giovanissimi studenti degli istituti comprensivi Lipari e Lipari 1 che, da ottobre, stanno seguendo l’omonimo percorso di educazione ambientale di Marevivo e MSC Crociere e che, proprio in questi giorni, sono impegnati su tutto il territorio eoliano in azioni il cui filo conduttore è la scoperta e la conoscenza più profonda delle proprie isole.

A Lipari l’escursione alla cava di Caolino è stata piena di notizie per i bambini delle classi elementari dell’isola: il naturalista Pietro Lo Cascio ha raccontato della formazione geologica dell’isola, dei vulcani ormai spenti, del grande lago naturale che si trovava in cima all’Isola di Lipari.

Ad Alicudi, gli studenti di Alicudi e Filicudi, il cui legame di amicizia si sta rafforzando gemellaggio dopo gemellaggio, sono andati in visita al Castello, per poi spostarsi a scuola dove hanno partecipato alla proiezione di un film sull’isola del 1959, recentemente restaurato e tratto da una storia vera. Abbracci e saluti al porticciolo, dove il pescatore arcudaro Silvio Taranto ha raccontato la storia della piccola pesca di Alicudi.

Sulla spiaggia di Rinella a Salina, gli alunni di Santa Marina, Malfa e Leni si sono scatenati in una caccia al tesoro marino: i reperti ritrovati sono stati al centro della discussione del seminario sulla biologia e diversità marina.

A Vulcano, sulla spiaggia di ponente, dopo la raccolta dei rifiuti, consegnati poi all’autorità competente, è avvenuta l’eccezionale scoperta: uno degli aspiranti “delfini guardiani” ha trovato perfettamente integra una conchiglia di Argonauta argo, una cosa molto rara sulle nostre spiagge. Oggi gli studenti di Vulcano affrontano il “problema rifiuti” all’interno della scuola con docenti, operatori Marevivo, l’assessora Fabiola Centurrino e il direttore dell’azienda locale dei rifiuti.

A Panarea, invece, gli studenti di Panarea e Stromboli, impegnati nel quarto gemellaggio, hanno allestito, alla caletta dei Zimmari, un laboratorio ambulante marino per il gioco “componi con la pomice” e realizzato persino un vulcano, davvero fumante, in spiaggia.
Il progetto di Marevivo e MSC Crociere è realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione AIPF “Aeolian Islands Preservation Fund”, di Mari del Sud Resort & Village di Vulcano, della Fondazione Barbaro, di Federalberghi Isole Eolie, di Ustica Lines e di Siremar.  L’iniziativa, che coinvolge circa 450 studenti degli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi, gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Federparchi, dei Comuni di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Favignana e dell’Area Marina Protetta Isole Egadi.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal