Allo stato attuale, con le imminenti scadenze, il settore della pesca professionale italiana è in ginocchio. E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti IMPRESAPESCA sugli effetti dell’eliminazione per gli anni 2017 e 2018 gli sgravi contributivi del settore della pesca previsto con l’emanazione delle circolari INPS ed INAIL. La decisione di eliminare gli sgravi fiscali – sottolinea la Coldiretti – nuoce gravemente le nostre aziende ittiche, che sono per lo più aziende medio piccole, e che hanno difficoltà ad imporsi sul mercato. Non è valsa a placare i timori e le proteste la notizia circa la possibilità di utilizzare per i due anni in questione, la copertura del “de minimis”, che potrebbe garantire le piccole imprese di pesca artigiane e lasciare esposte a maggiori aggravi le imprese della pesca industriale e le cooperative di armamento.  “Questa copertura è stata vista dai nostri pescatori liguri come una soluzione tampone che non può essere perpetrata nel tempo. Occorre trovare una soluzione definitiva per salvare la flotta italiana e non mettere a rischio l’occupazione che – conclude la Coldiretti – deve rappresentare una priorità di questa campagna elettorale.

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui