CCNL Pesca, “le parti sociali hanno lavorato bene, ora tocca alla politica”

Il Giornale dei MARINAI La pesca professionale, NewsCCNL Pesca, “le parti sociali hanno lavorato bene, ora tocca alla politica”
0
(0)

Dichiarazione della segretaria generale Uila Pesca Enrica Mammucari

“Con il rinnovo del Contratto nazionale per i lavoratori della pesca intendiamo lanciare un segnale forte e e chiaro alla politica e alle istituzioni: le parti sociali, con grande senso di responsabilità e coraggio e, soprattutto, utilizzando lo strumento fondamentale della contrattazione nazionale, si sono impegnate per dare risposte concrete a problemi reali come salario, diritti, previdenza, welfare, organizzazione del lavoro, competitività e hanno saputo trovare, su tutti questi temi, soluzioni efficaci sia per i lavoratori che per le imprese. Ora ci aspettiamo che al nostro impegno corrisponda un altrettanta capacità del Governo di garantire parità di trattamento ai lavoratori della pesca, in particolare sul tema degli ammortizzatori sociali. Una esigenza tanto più forte, in previsione della futura ulteriore riduzione dello sforzo di pesca, con conseguente perdita di giornate di lavoro, prevista dalla normativa europea”. Così dichiara la segretaria generale della Uila pesca Enrica Mammucari che ieri ha sottoscritto, insieme a a, il rinnovo del CCNL per il personale imbarcato della pesca marittima, per il quadriennio 2018-21.

“Nel rinnovare questo contratto” prosegue Mammucari “siamo partiti dal valore del lavoro dei nostri pescatori, cercando di guardare a un futuro, fatto non solo di divieti ma anche di opportunità. Chiediamo a Parlamento e Governo di fare altrettanto e trovare al più presto gli strumenti e le risorse utili per salvare e rilanciare la pesca e i pescatori italiani, un patrimonio sociale, economico e culturale che rischia di sparire”.

Fiore all’occhiello di questo rinnovo, oltre al significativo incremento salariale del 6,1%, è per la Uila Pesca, la nascita del Fondo sanitario dedicato esclusivamente ai lavoratori della pesca e ai loro familiari. “Una innovazione importante” spiega Mammucari “che è figlia delle buone relazioni sindacali e che rafforza il sistema di bilateralità già esistente nel settore da oltre 20 anni”.

Ma sono tante e significative le innovazioni introdotte che, a giudizio della Uila Pesca, consentiranno di perseguire la strada di un ammodernamento complessivo del comparto anche sul piano dei diritti: la certificazione del lavoro notturno che consentirà di beneficiare del diritto alla pensione anticipata in un paese che non considera ancora i pescatori come dei lavoratori usurati; l’introduzione di un congedo retribuito di 15 giorni in caso di matrimonio; il diritto a veder garantite a bordo le abitudini alimentari dei lavoratori extracomunitari che rappresentano una risorsa preziosa per la pesca italiana. Importante anche la previsione di nuovi strumenti per favorire lo sviluppo della contrattazione territoriale di secondo livello e poter così rispondere meglio alle diverse specificità delle marinerie italiane e, in particolare, per poter applicare la detassazione del salario per obiettivi collegato alla produttività aziendale.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal